TUTTO NEWS

Brata: il malware di Android che svuota il conto corrente

Con un SMS inganna l’utente e resetta lo smartphone dopo la truffa

Brata: il malware di Android che svuota il conto corrente

Brata è un malware per Android attivo già dal 2019, ma recentemente è tornato in azione, facendo nuove vittime. Anzi come capita spesso ai virus, ne è uscita una nuova variante: ora non solo svuota il conto corrente del malcapitato, ma gli resetta pure lo smartphone, facendogli perdere ogni dato. Una mossa davvero geniale da parte dei truffatori, così facendo cancellano ogni traccia del loro passaggio e in più rallentano drasticamente il processo del truffato per tornare in possesso del suo account.
Il virus si era diffuso prevalentemente in Brasile dove riusciva a sfruttare le debolezze di sistema di alcune banche locali, ma lentamente ha raggiunto anche altri Paesi tra cui Stati Uniti ed Europa, con alcune segnalazioni anche nel nostro Paese. Il malware sembra essere sempre più sofisticato e pericoloso, ora controlla anche gli spostamenti della vittima attraverso il GPS. Per incastrare le vittime i truffatori usano il vecchio metodo dell’SMS di phishing con un finto messaggio da parte della propria banca che recita: “Il tuo conto è stato compromesso, monitora la situazione immediatamente“, un classicone insormontabile che miete ancora vittime, nonostante i costanti avvertimenti delle banche a non dare seguito a questi messaggi. Nessuna banca vi segnalerà via SMS una truffa e se mai doveste avere dei dubbi, siete voi che dovete chiamare la banca, possibilmente a un numero fidato e verificare la situazione. 

Interviste

Radio 105 sempre con te!

Disponibile su