TUTTO NEWS

Barbie con l’apparecchio acustico: la prima bambola non udente

Mattel sempre più attenta a rappresentare la disabilità per sensibilizzare

Barbie con l’apparecchio acustico: la prima bambola non udente

Mattel ha lanciato la linea Barbie Fashionista con un occhio di riguardo all’inclusività e alla valorizzazione delle diversità che rendono ogni bambino unico. Niente più fisici perfetti, corpi tonici e scolpiti, basta Ken muscolosi e Barbie super magre, il colosso di giocattoli sa che la realtà è molto più variegata e complessa.
Barbie compie 63 anni, ma è giovanissima e al passo con i tempi. Nelle nuove bambole è rappresentata anche la disabilità in modo che tutti i bambini possano vedersi rappresentati e possano “capire e celebrare l’importanza dell’inclusione”, come si legge nel comunicato stampa dell’azienda. Ken avrà la vitiligine e pochi di quei muscoli che finora lo avevano reso famoso, Barbie non sarà più così magra e avrà una pettinatura afro o con i capelli riccissimi, con un incantevole incarnato olivastro, seduta sulla sedia a rotelle o non udente. Ci sarà infatti anche la bambola dotata di apparecchi acustici. Per crearla l’azienda ha collaborato con una dottoressa dell’audiologia educativa, Jen Richardson, per ricreare apparecchi fedeli alla realtà che simulassero persone nate sorde o che abbiano perso l’udito. Non è la prima volta che Mattel crea delle bambole con disabilità: già nel 2019 erano state lanciate le prime bambole con problemi motori (sulla sedia a rotelle) e con protesi agli arti inferiori. “Il mondo è bello perché è vario”, sembra ora gridare al mondo la nuova collezione Barbie.

Interviste

Radio 105 sempre con te!

Disponibile su