TUTTO NEWS

Crescere un figlio in Italia costa 175 mila euro dall'ecografia alla maturità

Moneyfarm ha calcolato tutte le spese per tirare su un figlio nel nostro Paese

Crescere un figlio in Italia costa 175 mila euro dall'ecografia alla maturità

Se spesso ci si chiede perché i tassi di natalità nel nostro paese sono in costante calo, una delle motivazioni potrebbe essere proprio il peso economico che un figlio può avere su una famiglia: si parla di 175.642,72 euro dall'ecografia alla maturità, secondo i dati di dicembre del rapporto dell’Osservatorio Nazionale Federconsumatori. Questa cifra è basata su un reddito medio, ma può salire notevolmente per famiglie con oltre 70mila euro di reddito l’anno. Moneyform, società di consulenza finanziaria ha elaborato un nuovo studio che stima costi medi tra 96 mila e i 183 mila euro. Fino ai 3 anni si possono spendere tra 10 mila e 25 mila euro, dai 12 ai 18 anni tra 45 mila e 74 mila euro. I figli più crescono e più diventano costosi. D’altronde crescendo costano di più i libri e le esigenze personali e sociali aumentano. A pesare di più è certamente  l’istruzione, poi c’è la cultura, su cui si investe sempre di più, ma anche il dentista, le gite, i capi d’abbigliamento, lo sport e gli hobby,così come le spese per la babysitter, il cibo e i trasporti. I costi sono più alti nelle città del Centro Nord che al Sud, dove invece il tasso di natalità è più alto. Il nostro Paese è al 201esimo posto al mondo per numero di figli. Il problema dell’Italia non sono i prezzi alti, ma il sostegno pubblico inferiore, abbiamo meno welfare per le famiglie rispetto, per esempio, a Francia e Germania. Se queste condizioni rimarranno invariate, sarà sempre più difficile invertire il trend negativo delle nascite. 

Interviste

Radio 105 sempre con te!

Disponibile su