TUTTO NEWS

Johnny Depp tornerà a essere Il Pirata dei Caraibi?

Per l’attore ci sarebbe in serbo una generosa offerta economica

Johnny Depp tornerà a essere Il Pirata dei Caraibi?

Dopo il periodo nero di Johnny Depp, forse l’attore vede la luce. Secondo il Daily Mail, finito positivamente per lui il processo contro Amber Heard, la Disney avrebbe deciso di proporgli un accordo da 300 milioni di dollari per riaverlo nel Pirati dei Caraibi. D’altronde è lui il volto per eccellenza della saga Disney: ne ha girati cinque in 15 anni, l'ultimo, "Dead Men Tell No Tales", uscito nel 2017. Poi la rottura con la Disney nel 2018 a causa delle denunce di maltrattamenti da parte della moglie Amber Heard. Ora la Disney sarebbe pronta a riappacificarsi e scritturare Depp per uno o due film sui Pirati: uno sarebbe il sesto capitolo della serie e l’altro sarebbe uno spin off di Disney Plus sulla gioventù del Capitano della Perla Nera.
Durante il processo contro Amber Heard, Depp aveva dichiarato che non avrebbe più lavorato con la Disney, proprio a causa della mala fama creata dalla ex moglie che lo aveva accusato di molestie e violenza. Secondo il suo team di legali, la star avrebbe perso un guadagno di 22 milioni di dollari a causa dei film mancati. Ragionevole che il divo stia valutando un ritorno sul set per rimpolpare un po’ le sue casse depauperate dalle recenti vicende legali. 

Interviste

Radio 105 sempre con te!

Disponibile su