TUTTO NEWS

Come erano davvero i bronzi di Riace? Due versioni a colori sono esposte al Metropolitan

L’omaggio arriva in occasione dei cinquant’anni dalla scoperta delle statue

Come erano davvero i bronzi di Riace? Due versioni a colori sono esposte al Metropolitan

Sono passati cinquant’anni dal ritrovamento dei bronzi di Riace, stupefacente opera d’arte risalente al V secolo AC ed esposte ora al Museo Archeologico Nazionale di Reggio Calabria.
Il 12 luglio nella Curia Iulia al Foro Romano si è svolto l’incontro internazionale dal titolo “Una nuova ricostruzione a colori delle sculture antiche”, promosso dalla Direzione Generale Musei del ministero della Cultura, dal Parco Archeologico del Colosseo e dal Museo Archeologico Nazionale di Reggio Calabria in collaborazione con il Metropolitan Museum di New York. Il ritrovamento dei sue Bronzi avvenne il 16 agosto 1972 in fondo al mare, e il loro stato di conservazione era eccezionale. Durante l’incontro organizzato per la ricorrenza  stato presentato un video decisamente ad effetto: “Chroma Ancient Sculpture in Color”,  dedicato alla policromia delle sculture antiche Nell’esposizione di New York sono state collocate due copie perfette in bronzo delle statue di Riace, realizzate tecnologie all’avanguardia. A Roma, invece, è stata presentata una copia perfetta in bronzo della testa della statua del guerriero A, realizzata da Vinzenz Brinkmann, uno dei massimi esperti al mondo di policromia dell’antichità. La riproduzione della testa, è stata fatta con un laser scanner che ha effettuato una scansione millimetrica e rilievo 3D, e vuole mostrare al pubblico il colore originario della statua, se non fosse stato scalfito e modificato dal tempo e dell’ossidazione. Il risultato è impressionante. Secondo il ministro Franceschini “i Bronzi di Riace sono statue straordinarie che hanno anche una bellissima storia da raccontare con ancora tanti misteri. Sono anche una grande sfida: far diventare i bronzi di Riace uno dei più grandi attrattori del turismo internazionale del nostro paese”.

Interviste

Radio 105 sempre con te!

Disponibile su