TUTTO NEWS

In Spagna una campagna per l’inclusione di tutti i corpi in spiaggia

"L'estate appartiene anche a noi" è il messaggio della campagna

In Spagna una campagna per l’inclusione di tutti i corpi in spiaggia

In Spagna una campagna di sensibilizzazione sta facendo scalpore. Si tratta di un’iniziativa nata per rassicurare tutti i corpi non “perfetti” che hanno timore di mostrarsi in costume in spiaggia, Il cartellone dello spot recita: “L’estate appartiene anche a noi” e svetta sulla foto di alcune donne dai corpi curvy o che non rappresentano l’ideale classico di bellezza spesso veicolato dai media dalle pubblicità di costumi e vestiti. La foto fa parte di una campagna lanciata dal ministero spagnolo per l'Uguaglianza per incoraggiare le donne a combattere gli stereotipi e la violenza estetica, e sconfiggere la pressione sociale che alcune donne sentono per conformarsi agli ideali di bellezza. 
L’iniziativa dell'Instituto de las Mujeres che promuove la parità di genere è stata spiegata dalla direttrice Toni Morillas: “Sulle donne si proiettano aspettative corporee che non solo influenzano la nostra autostima, ma negano anche i diritti e condizionano il modo di essere e di godere dello spazio pubblico", ha spiegato. La campagna vorrebbe "trasmettere il messaggio che tutti i corpi sono validi, che è essenziale riconoscere quella diversità corporea esistente e rivendicarla, libera da stereotipi e violenza". L’idea però non ha messo tutti d’accordo e ha attirato alcune critiche: c’è chi accusa il governo di aver speso soldi in una campagna inutile e chi dice che nella foto doveva apparire almeno un uomo per essere uno spot davvero inclusivo. Cosa ne pensate voi? 

Interviste

Radio 105 sempre con te!

Disponibile su