TUTTO NEWS

La dottoressa più tatuata del mondo racconta i pregiudizi della gente

Il medico Sarah Gray ha trascorso oltre 300 ore a farsi tatuare

La dottoressa più tatuata del mondo racconta i pregiudizi della gente

I tatuaggi ormai sono ampiamente sdoganati, sono in tantissimi ad averne almeno uno. Rimane il fatto però che in alcuni ambienti è più difficile vederne: ad esempio tra alcune categorie professionali, come i medici. Sarah Gray, un medico australiano. è stata definita “la dottoressa più tatuata del mondo” e questo le causa non pochi pregiudizi. La giovane, che ha fatto il suo primo tatuaggio a 16 anni, ha raccontato al Daily Star: “I tatuaggi non ti rendono una persona cattiva e se qualcuno la pensa così significa che ha molti pregiudizi”. La dott. ha spiegato di aver trascorso più di 300 ore sul lettino del tatuatore. Secondo la sua esperienza è stata spesso discriminata. Le è successo anche in un negozio di scarpe: Tutti servivano prima gli altri clienti e non mi guardavano nemmeno. Ho atteso che mi dessero retta educatamente, ma ad un certo punto mi sono stancata e sono andata via. Ho risparmiato 1.000 dollari, quindi ero contenta lo stesso”. E rispetto all’ambiente di lavoro in cui opera, ha dichiarato: “Lavoro in un settore molto conservatore, ma il mondo si sta evolvendo e sta diventando più comprensivo nei confronti della diversità. Lascio semplicemente che la mia etica sul lavoro e la mia professionalità parlino da sole”. Ci si augura che nel 2022 i tatuaggi non facciano dubitare nessuno della professionalità di una persona!

Interviste

Radio 105 sempre con te!

Disponibile su