TUTTO NEWS

Perché il Nordic Walking è meglio di qualsiasi altra camminata

Camminare con i bastoncini è ideale anche per la riabilitazione cardiovascolare

Perché il Nordic Walking è meglio di qualsiasi altra camminata

Uno studio pubblicato sul Canadian Journal of Cardiology sostiene che il nordic walking sia migliore rispetto ad altri tipi di esercizi nella riabilitazione cardiovascolare, per migliorare la capacità funzionale sul lungo periodo. Dopo gravi eventi cardiovascolari (come infarti e ictus) i programmi di riabilitazione e di allenamento fisico sono creati per riacquisire le capacità funzionali, il recupero dell’idoneità cardiorespiratoria e della salute mentale. I classici esercizi come la cyclette e la semplice camminata spesso vengono giudicati noiosi dai pazienti che smettono di allenarsi non appena finita la riabilitazione. Il Nordic Walking è una camminata con bastoncini che coinvolge meglio i muscoli della parte superiore e inferiore del corpo. Questo tipo di esercizio potrebbe essere una valida alternativa perché più varia e piacevole per i pazienti, come dimostra lo studio. La ricerca ha dimostrato che il miglioramento della capacità funzionale è stato maggiore dopo il nordic walking (+19%) rispetto all’allenamento a intervalli ad alta intensità (+13%) e all’allenamento continuo di intensità da moderata a vigorosa ( +12%).
Il nordic walking impegna i muscoli sia della parte superiore che di quella inferiore del corpo e riduce lo stress da carico al ginocchio. Secondo i ricercatori anche le preferenze dei pazienti devono avere un ruolo nella scelta della terapia di riabilitazione, così da svolgere un lavoro efficace anche psicologicamente. Chi inizia nordic walking, non smette più!

Interviste

Radio 105 sempre con te!

Disponibile su