TUTTO NEWS

Le donne con un “brutto” carattere fanno scelte più intelligenti

Uno studio ha dimostrato che le scelte migliori si prendono quando non siamo felici

Le donne con un “brutto” carattere fanno scelte più intelligenti

Quando si è arrabbiati o tristi spesso si è più lucidi

Uno studio ha dimostrato che le scelte migliori si prendono quando non siamo felici. Joe Fargas, ricercatore australiano nel comportamento, ha condotto uno studio approfondito congiunto tra le università del Nuovo Galles del Sud in Australia e di Stanford negli Stati Uniti, per dimostrare che le donne con un cattivo carattere sono le più intelligenti.

Prendere decisioni quando si è alterati non è sempre sbagliato

Forse dobbiamo smettere di credere alla diceria che prendere decisioni quando siamo alterati sia sbagliato: sembra, invece, che la negatività mentale caratteristica del cattivo umore, renda più consapevoli e più attenti a ciò che accade intorno a noi e a quel che le persone pensano, dicono e fanno; questo torna particolarmente utile quando devono prendere decisioni importanti o per risolvere i problemi personali.

Le persone allegre sono più creative ma impulsive

Lo studio ha preso in considerazione anche il comportamento delle persone allegre. il risultato emerso è che le persone allegre, forse hanno più creatività nella risoluzione dei problemi, ma quando sono troppo felici sono portati a prendere decisioni più impulsive e non ponderate, con il rischio di conseguenze negative. La felicità è una condizione stupenda, ma non è da associare alle decisioni. Per quelle meglio restare seri e distaccati. Le emozioni considerate invece “negative”, ci aiutano a rendere in considerazione aspetti più realistici.

Quindi lo studio fatto dal dott. Fargas ha confermato che le donne che ci sembrano avere un brutto carattere e spesso stati d’animo negativi, sono le più adatte a prendere decisioni e a stare in posizioni di potere!

Interviste

Radio 105 sempre con te!

Disponibile su