5 video musicali che hanno fatto la storia

Il primo videoclip? E quello più originale? Ecco i 5 che si sono sicuramente contraddistinti nella storia della musica.

5 video musicali che hanno fatto la storia

Alzi la mano chi troverebbe strano trovarsi di fronte a un videoclip musicale, entrando negli shop, nei locali o anche solamente passeggiando per le città.

Del resto la MTV generation, dal nome dell’emittente che ha portato il video musicale nelle tv di tutto il mondo, è stata quella degli anni ’80.

Nulla di nuovo oggigiorno.

Eppure sarebbe un errore pensare che il collegamento tra la musica e il video sia sempre stato così automatico.

In questa top 5 troverete lavori che, per ragioni diverse, hanno definito la storia e l’evoluzione di questa particolare applicazione video.

1) BOHEMIAN RAPSODY - QUEEN

1975, la band inglese lancia il singolo Bohemian Rapsody e lo fa associandogli un video.

È il primo tentativo consapevole di videoclip.

Questo lavoro, oltre a fare da apripista, individua alcuni elementi che nel tempo sarebbero diventati i fondamentali di questa pratica.

Troviamo, infatti, la band che suona il pezzo, in un’esibizione (finta) che vuole mettere in mostra il look, le movenze e il carisma dei singoli musicisti. Nella loro dimensione preferita. Il live.

2) TAKE ON ME - A-HA

Ci spostiamo esattamente di dieci anni. Siamo nel 1985.

In piena epoca tutta effetti speciali e Ritorno al futuro, anche il video musicale subisce il fascino dell’arte visuale e della prima computer grafica.

Il singolo in questione lo conosciamo tutti, ma ancor più caratteristico è il video associatogli. In questo lavoro risaltano altri fattori, rispetto alla dimensione live della band. La storia si svolge tra realtà (immagini vere) e sogno/illusione (computer grafica, illustrazioni) e getta le basi per l’utilizzo di vere e proprie sceneggiature.

3) THRILLER - MICHAEL JACKSON

Facciamo un salto di un paio d’anni indietro, nel 1982.

Questo lavoro è fondamentale per diversi motivi. Vuoi per la direzione di un grande regista come John Landis? O per la sceneggiatura e l’uso di trucco e costumi da mainstream?

Oltre a questi elementi ce n’è uno che di lì in poi sarebbe entrato prepotentemente nella musica pop. Il ballo. Michael Jackson anticipa tutti con una coreografia destinata a rimanere nella storia.

4) VIDEO KILLED THE RADIO STAR - BUGGLES

Ricordate che avevamo iniziato citando la televisione musicale degli anni ’80?

Perfetto, perché siamo proprio nel 1980-81 e Video killed the radio star dei Buggles è il primo video trasmesso dall’emittente televisiva.

Già il titolo è esplicativo di ciò che succede nel video, con la televisione che soppianta la radio catturando i sogni delle persone, in un futuro tecnologico e “plasticoso”.

Una pietra miliare.

5) EVERYBODY - BACKSTREET BOYS

Siamo arrivati in età contemporanea e il video musicale è ormai una realtà con cui ci interfacciamo quotidianamente.

Una tappa evolutiva sicuramente importante è identificata nell’uso del videoclip, da parte del fenomeno boyband anni ’90.

Ho scelto Everybody dei Bastreet Boys, perché è un ottimo sunto di quanto detto finora.

Nel montaggio ufficiale, troviamo la band, la scenografia, la sceneggiatura, i costumi, la coreografia. Stiamo andando sempre più verso il mini-film?

La risposta sembra essere proprio affermativa e altri videoclip più recenti lo dimostrano.

E tu, sei d’accordo con l’importanza che questi lavori hanno nella definizione di un genere crossmediale come il videoclip?

Segnalaci altri esempi secondo te fondamentali!

In evidenza

VIDEO

WEB RADIO

105 Miami
 
MUSIC STAR Elisa
 
Zoo Radio
 
105 InDaKlubb
 
MUSIC STAR Vasco
 
105 2k & More!
 
105 HipHop & RnB
 
MUSIC STAR Coldplay
 
MUSIC STAR Ligabue
 
MUSIC STAR Jovanotti
 
105 Hits
 
105 Classics
 
105 Story
 
105 Estate
 
Radio Bau & Co
 
105 Dance 90
 
Webradio 105 Rap Italia
 
105 Trap
 

Playlist tutte