Tutto News

Luoghi comuni del sesso: cosa sanno i teenager?

"Se salto resto incinta?" La disinformazione regna sovrana tra i più giovani, c'è bisogno di educazione sessuale.

Luoghi comuni del sesso: cosa sanno i teenager?

Frequentare la scuola, avere degli amici, essere preda dei colpi di fulmine e fare le prime esperienze sessuali: la vita di un normale teenager si potrebbe riassumere così, tra un compito di matematica e una cotta per la ragazza della classe affianco. Quando però si parla di sesso nascono le prime complicazioni. Già perché sembra proprio che i teenager sappiano poco, molto poco, in fatto di tematiche sessuali.

Ma i giovani cosa sanno esattamente sul sesso? A detta delle varie associazioni di categoria l’ignoranza su questo argomento da parte dei ragazzi è sempre più alta e le cause possono essere diverse, come la poca esperienza o la mancanza di una persona con cui potersi confidare su questioni così delicate. “Basta fare 7 salti dopo un rapporto sessuale per non rimanere incinta?", "E mettersi in una posizione verticale durante e dopo il rapporto?", "E il limone?”, sono le domande degli adolescenti. Questi sono solo degli esempi che rappresentano il livello di disinformazione con cui i ragazzi si avvicinano ad avvenimenti importanti della propria vita e che potrebbero cambiarla radicalmente. Per affrontare questi argomenti e per essere più vicino possibile ai giovani, sono state create varie associazioni e campagne di sensibilizzazione come per esempio Questo Mostro Amore, realizzata dalla Cooperativa Sociale AttivaMente.


In città come Como e Napoli queste organizzazioni programmano degli incontri per parlare direttamente con gli studenti: “Da tempo Valerie Moretti, psicopedagogista e Jacopo Boschini, socio fondatore della Cooperativa AttivaMente, incontrano i ragazzi nelle scuole ed a loro spiegano che il primo passo verso la violenza è la mancanza di educazione sentimentale ed un insano rapporto con la gestione delle proprie emozioni” spiegano dalla Cooperativa. A Napoli, l’incontro ha avuto il patrocinio della Regione Campania e Federfarma Napoli, e si è posto come obiettivo quello di educare i ragazzi sul rispetto, le emozioni e gli amori negli anni dell’adolescenza, cercando di promuovere dei valori sani.

Photo credit: Pixabay

Interviste

Radio 105 sempre con te!

Disponibile su