Tutto News

Cina: abolito il divieto di commercio di corni di rinoceronte e ossa di tigre

Per il WWF, le conseguenze potrebbero essere devastanti.

Cina: abolito il divieto di commercio di corni di rinoceronte e ossa di tigre

La legge che proibiva il commercio di ossa e corni di specie protette come tigri e rinoceronti era in vigore dal 1993. Ora, il Consiglio di Stato di Pechino ha deciso di rimuovere questa norma, solo nel caso in cui il loro utilizzo avvenga per scopi medici. Il WWF si è infuriato: per loro questa mossa potrebbe aiutare contrabbandieri e bracconieri nelle loro attività.

Nello specifico, lunedì scorso le Autorità hanno deciso che l’utilizzo di tigri e rinoceronti, è ammesso per scopi medici e solo se si tratta di animali nati e cresciuti in cattività. “In circostanze particolari – ha detto il Consiglio in una nota - il regolamento sulle vendite e l’utilizzo di questi prodotti sarà migliorato, qualsiasi azione correlata dovrà essere autorizzata e il volume delle transazioni verrà strettamente controllato”.

Quello che preoccupa le Associazioni animaliste è il fatto che ancora non si conoscono le modalità con le quali verranno regolati gli allevamenti e come verranno portati avanti i controlli. Il Consiglio ci tiene però a sottolineare che: “La polvere di corno di rinoceronte e ossa di tigri già morte possono essere utilizzate in ospedali qualificati solo da medici esperti riconosciuti dall’Amministrazione statale per la Medicina tradizionale cinese”. Peccato che su questo punto non ci sarebbero prove, come ha sostenuto nel 2010 la World Federation of Chinese Medicine Societies.

A quanto pare in Cina esistono già degli allevamenti di tigri dove vengono raccolte le ossa alla morte degli animali. Mentre per i rinoceronti ci si chiede come sia possibile fare una cosa del genere, visto che questa specie non è originaria della Cina. Secondo l’EIA, quella delle Autorità cinesi sarebbe una mossa: “Spudorata e regressiva che mina drasticamente gli sforzi internazionali per la conservazione della tigre e del rinoceronte”.

Questi animali sono in via di estinzione. Secondo l’ultimo rapporto della Conferenza ministeriale asiatica sulla conservazione della tigre, ci sarebbero solo 3.890 esemplari in natura. Mentre di rinoceronti ne sarebbero rimasti meno di 30mila.

In evidenza

VIDEO

WEB RADIO

105 Hits
 
MUSIC STAR Vasco
 
105 Miami
 
MUSIC STAR Coldplay
 
105 InDaKlubb
 
105 Story
 
Zoo Radio
 
MUSIC STAR Jovanotti
 
Radio Bau & Co
 
105 Dance 90
 
MUSIC STAR Elisa
 
MUSIC STAR Ligabue
 
Webradio 105 Rap Italia
 
105 Classics
 
105 Trap
 
105 2k & More!
 
105 HipHop & RnB
 

Playlist tutte