Tutto News

Morto di dolore il padre del bimbo di 4 anni morto nell'attentato di Nizza

L'uomo era triste e svuotato per la perdita, così si è lasciato morire.

Morto di dolore il padre del bimbo di 4 anni morto nell'attentato di Nizza

Erano trascorsi ormai quasi tre anni dal terribile attentato della Promenade des Anglais del 14 luglio 2016, a Nizza, in cui aveva perso l'ex moglie e il suo bimbo di soli 4 anni.

Ma Tahar Mejri non è riuscito in alcun modo a reagire alla tragedia che lo aveva colpito, nonostante gli aiuti e l'assistenza da parte dell’associazione Promenade des Anges, di cui fanno parte i familiari delle vittime.

Proprio i membri dell'associazione, che ormai conoscevano bene l'uomo e il dolore che portava dentro, hanno fatto sapere che "non aveva alcun istinto suicida, ma si è lasciato morire, talmente era triste e svuotato”.

Il presidente dell'associazione, Seloua Mensi, ha dichiarato: “È stata aperta un’inchiesta per verificare le cause della sua morte, ma per la famiglia è morto di dolore. Se non fosse stato musulmano, si sarebbe suicidato”.

Tahar Mejri aveva 42 anni e va ad aggiungersi alle 86 vittime che persero la vita in quell'attentato, falciate dal camion lanciato contro la folla guidato dal jihadista Mohamed Lahoueij-Bouhlel.

Tra quelle persone che stavano assistendo ai fuochi d'artificio sulla Promenade des Anges di Nizza, c'erano la sua ex moglie Olfa e il piccolo Kylan, quest'ultimo risultato disperso per due giorni prima della dolorosa  conferma che spezzo il cuore di Tahar Mejri e commosse il mondo.

(Credits photo: Mirror)

In evidenza

VIDEO

WEB RADIO

Webradio 105 Rap Italia
 
MUSIC STAR Elisa
 
105 Trap
 
MUSIC STAR Jovanotti
 
105 InDaKlubb
 
105 Miami
 
MUSIC STAR Coldplay
 
105 Dance 90
 
Zoo Radio
 
MUSIC STAR Ligabue
 
MUSIC STAR Vasco
 
MUSIC STAR Michael Jackson
 
105 Story
 
105 2k & More!
 
105 Classics
 
105 Hits
 
Radio Bau & Co
 
105 HipHop & RnB