Tutto News

Robert De Niro fa causa a una dipendente: guardava serie tv a lavoro e spendeva i soldi dell’azienda

L’attore ha chiesto alla donna un risarcimento pari a 6 milioni di dollari.

Robert De Niro fa causa a una dipendente: guardava Netflix a lavoro e spendeva i soldi dell’azienda

Aver guardato la sua serie tv su Netflix durante l’orario di lavoro potrebbe costare molto caro a Chase Robinson, una dipendente della Canal Productions, società di produzione di Robert De Niro: l’attore, infatti, non ha perso tempo e, una volta scoperto il comportamento scorretto della dipendente, è subito passato alle vie legali. 

Tutto è accaduto lo scorso gennaio quando la collaboratrice avrebbe guardato ben 55 puntate della serie cult “Friends” tranquillamente in ufficio; come se non bastasse, la donna avrebbe ordinato caviale per pranzo, ovviamente a spese dell’azienda. Le spese extra che si sarebbe concessa, in realtà, pare siano molte di più vista l’entità del risarcimento richiesto: secondo quanto riportato da People, Chase Robinson avrebbe utilizzato la carta dell’azienda per acquisti personali e le miglia dell’attore per fare alcuni viaggi. Tra le spese personali figurerebbero, ad esempio, 30mila dollari di pasti consumati in due anni, 32mila dollari di Uber e diverse migliaia di dollari per cene in ristoranti e regali personali. 

Secondo l’azienda di De Niro la donna “è stata sleale nei confronti della compagnia” e per questo motivo sono stati richiesti 3 milioni di dollari di risarcimento, ai quali si vanno ad aggiungere altri 3 milioni perché si sarebbe “appropriata indebitamente dei fondi della compagnia”. Tra l’altro, come riporta Variety, non si tratta di una semplice impiegata: Chase Robinson, infatti, era stata da poco promossa a vicepresidente e percepiva uno stipendio di circa 300mila dollari l’anno. Nonostante questo, sembra non sia stata all’altezza della fiducia riposta nei suoi confronti dai vertici dell’azienda. 

Infine, sembra che prima dello scandalo, la dipendente avrebbe anche consegnato a De Niro la bozza per una lettera di raccomandazioni, chiedendogli di firmarla. Inutile dirlo, l’attore si è rifiutato, accusando esplicitamente l’ex impiegata di “aver oziato durante le ore di lavoro”.

In evidenza

VIDEO

WEB RADIO

Webradio 105 Rap Italia
 
MUSIC STAR Elisa
 
105 Hits
 
105 Classics
 
105 InDaKlubb
 
105 Dance 90
 
105 Miami
 
105 Trap
 
Radio Bau & Co
 
MUSIC STAR Vasco
 
105 HipHop & RnB
 
105 Story
 
105 2k & More!
 
MUSIC STAR Coldplay
 
MUSIC STAR Jovanotti
 
MUSIC STAR Michael Jackson
 
Zoo Radio
 
MUSIC STAR Ligabue