13 Maggio 2015

Il blog di Ylenia

Un corso di autodifesa? Sarà utile davvero?

L'ho sperimentato per voi con l'aiuto di Luca Leva

Luca Leva é un ragazzo di 32 anni, alto, occhi verdi, fisico possente e, nonostante sia un istruttore di pugilato, ha lo sguardo buono, un sorriso che incanta e un grande cuore.
Ma non fatelo incazzare! :-)))
Più volte, Luca mi ha chiesto di partecipare al corso di autodifesa femminile che tiene tutte le settimane nella sua palestra, la "Fight Club" di Seregno (paese in provincia di Monza, a nord di Milano) ma ancora non mi sono decisa.
I molti impegni della vita di tutti i giorni mi frenano ma soprattutto la paura di imparare a "menare"... Io che mi sono sempre professata contraria alla violenza, come posso pensare anche solo lontanamente di sferrare "destri" e prendere a calci nelle palle qualcuno, anche se per legittima difesa? Certo, ricordo perfettamente di aver mollato un ceffone anni fa ad uno sconosciuto che in discoteca mi palpó il sedere!
Ma questo é un altro discorso...

In realtà, analizzando meglio la situazione, non é neppure questo che mi blocca.
È qualcosa di decisamente più profondo: "Siamo davvero arrivati a questo punto?". Penso. "Le nostre città non sono più sicure, quindi abbiamo bisogno di difenderci da soli?". "Le donne sono deboli e più esposte ai pericoli e devono sapere come proteggersi?". "Le forze dell'ordine spesso non sono in grado di aiutarci?".
Probabilmente la risposta a tutte queste domande é SÍ e, quindi, devono essere state queste le ragioni che hanno spinto molte donne ad affollare la palestra di Luca.

Ho voluto saperne di più sul corso di difesa personale femminile e ho incontrato Luca, che ha accettato di rispondere a qualche mia domanda.

- Ciao Luca, quante donne partecipano mediamente al tuo corso di difesa personale e qual é l'età media?
Ciao Ylenia il corso di autodifesa è composto da circa 20 donne, abbiamo però raggiunto picchi di 30 ragazze!
L’età media si aggira attorno ai 30 anni, ma ci sono anche minorenni e over sessanta e madri che partecipano al corso con le loro figlie.

- E' un numero in crescita?
Si, é una tendenza in crescita, oltre al divertimento e al desiderio di mantenersi in forma, ormai c’è la volontà e la necessità di sapersi difendere. Le donne sono consapevoli dei pericoli a cui sono esposte quotidianamente e vogliono essere preparate a qualsiasi evenienza, anche se il loro obbiettivo non é certo quello di diventare delle "Wonder Woman"!

- Perché secondo te le donne sentono il bisogno di sapersi difendere? Lo fanno anche per aumentare la loro autostima e per sentirsi al pari degli uomini?
Lo fanno perché purtroppo la violenza aumenta nelle nostre città. Fortunatamente, però, negli ultimi tempi i media ne parlano molto e questo è un bene. L'informazione rende le persone più consapevoli. Non si può e non si deve fare finta di nulla, potrebbe succedere a qualsiasi donna in ogni momento di subire un'aggressione, e solo affrontando le situazioni con la giusta preparazione si possono limitare i danni.
Non dimentichiamoci, inoltre, le molte donne vittime di violenza domestica... spesso l'aggressore non é in mezzo alla strada, é dentro casa!
Certamente, il corso di autodifesa é utile per far crescere l'autostima delle donne, poiché, imparando a difendersi, si sentono meno fragili ma non credo che il loro obbiettivo sia quello di sentirsi al pari degli uomini, semmai di sentirsi bene, in forma e al sicuro.

- Tra le tue allieve ce n'è qualcuna che ha subito aggressioni o violenze?
Non saprei, nessuna me ne ha mai parlato, però se fosse così mi dispiacerebbe davvero molto e vorrei aiutarla.

- In cosa consistono gli allenamenti? Insegni anche Krav Maga, molto in voga nel nostro paese ultimamente?
L'allenamento é suddiviso in tre fasi. Ci si "scalda" con degli esercizi a corpo libero, stretching e un po' di lavoro cardio. La fase di "riscaldamento" é molto importante, soprattutto per chi non ha preparazione atletica perché può ridurre l'incidenza di strappi muscolari, contratture, distorsioni... poi segue l'allenamento vero e proprio in cui insegno le tecniche di difesa e come colpire l'aggressore a sorpresa nei punti vulnerabili del corpo. Nel nostro corso, si utilizzano anche guantoni e sacco.
Nella parte finale dell'allenamento, invece, si eseguono esercizi per rafforzare gli addominali e il "core". Personalmente non faccio Krav Maga ma ho degli ottimi insegnanti che praticano e insegnano anche questa disciplina, che io stesso sto imparando.

- E' vero che il corso di autodifesa é gratuito?
Si, é giusto offrire a tutte la possibilità di imparare a difendersi e di restare in forma, anche a chi ha difficoltà economiche.

- Posso sapere quanto pesi e quanto sei alto?
Sono alto un metro e 90 e peso circa 98 chili.

- Potrei mai essere in grado di difendermi da uno come te?
Certamente! Con una buona preparazione fisica e atletica, credimi, si possono ottenere degli ottimi risultati!

- Di fronte a uomini armati, cosa sarebbe meglio fare?
Scappare... Scherzo! Dipende dal tipo di arma ma esistono anche in questo caso delle tecniche di difesa. Attenzione, però, di fronte a persone armate meglio NON FARE GLI EROI!

- Come si supera la paura che può bloccare, cioè portare all'incapacità di reagire?
Con la pratica. Solo così, oltre ad allenare il nostro corpo, alleneremo anche la nostra mente a superare le paure.

- In realtà tu nasci come pugile e istruttore di boxe. Ci sono donne che fanno pugilato?
Assolutamente si, negli ultimi anni questa disciplina sta spopolando anche tra le donne, soprattutto da quando anche a loro è stato permesso di combattere. (era vietato, infatti, il combattimento femminile in Italia fino a qualche tempo fa!)
Nel nostro club abbiamo avuto campionesse famose: Sonia De Biase, vincitrice del titolo europeo Professionisti e Federica Monacelli, due volte Campionessa Italiana Assoluta e Universitaria.

- So che hai appena preparato un grande evento che si ripete da anni: "La Notte dei Campioni". Si é svolto a Seregno sabato scorso...
Verissimo, NDC - LA NOTTE DEI CAMPIONI, è un evento di sport da ring, che in una sola serata richiama moltissimi appassionati di boxe, e non solo, da tutto il mondo.
Le discipline proposte sono diverse: boxe, thai boxe, MMA (arti marziali miste)... ma "La Notte dei Campioni" non é solo sport, é un grande show con coreografie e scenografie di forte impatto visivo.

Luca, grazie. Mi hai convinto!
Corro a cambiarmi e mi preparo per il mio primo allenamento.
Chissá cosa combineró... :-)))

E voi, che ne dite di un corso di autodifesa?

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1500

Commenti all'articolo

  • 22 Giugno 2015 - 17:05

    Chiara

    G

    Yle grazie per questo post, mi iscriverò anche io! Tu che colpo efficace consigli contro un aggressore? Dove mireresti? Grazie ;)

    Rispondi

  • 22 Giugno 2015 - 14:02

    vrasti

    As

    ererererererer

    Rispondi

  • 14 Maggio 2015 - 17:05

    Francesco

    Campanozzi

    SECONDO ME IL CORSO DI AUTODIFESA CONVIENE FARLO, PERCHè SE UNO TI PICCHIA HO TI MOLESTA TU TI PUOI DIFENDERE DAGLI ALTRI. IL CORSO DI AUTODIFESA LO FANNO VEDERE ANCHE ALLA TRASMISSIONE DI CATERINA BALIVO DETTO FATTO.

    Rispondi

    • 19 Maggio 2015 - 17:05

      Ben detto Francesco! In un mondo "ideale" non ce ne sarebbe bisogno...ma la realtà purtroppo è questa!

      Rispondi

  • 13 Maggio 2015 - 17:05

    sabri82

    Sabrina

    Salvaneschi

    Grande Yle ,nella palestra del mio paese frequentavo un corso di kick boxing e uno difesa personale ma per problemi di salute ho dovuto abbandonare tutto!a parte che fisicamente stai da dio dopo gli allenamenti e oltre ad imparare tecnica e disciplina ci si diverte ,parlo per me ,perche forse il mio istruttore oltre ad essere un amico, mi faceva sentire a mio agio con un paio di guantoni e para tibie,lui un armadio d'uomo che se ti metteva una mano addosso erano cavoli ma nella difesa personale ha saputo insegnarmi come difendermi anche da uomini fisicamente spaventosi,penso che si dovrebbero praticare certi sport e corsi già da piccoli,non solo per insegnare a difendersi senza usare armi ma anche per insegnare la disciplina ,l'educazione (se sei li per fare il cretino hai sbagliato tutto) e infondere un alto grado di sicurezza che aiuta a sbloccarsi e a non subire o almeno cercare di non subire certe violenze, anche ai più piccoli che a scuola vengono derise e picchiati da stupidi bulli non farebbe male impare piccoli trucchi per allontanarli senza grosse conseguenze!!ciauuu 105 i love you

    Rispondi

    • 19 Maggio 2015 - 17:05

      Ciao Sabrina grazie per il tuo commento. Mi dispiace per i tuoi problemi di salute (spero nulla di grave). Condivido le tue considerazioni e confermo che dopo il mio primo allenamento mi sono sentita subito bene e più sicura di me. In bocca al lupo!

      Rispondi

In evidenza

VIDEO

Ylenia I love you

Ylenia I love you

La passione per la radio é iniziata presto: a sette anni già prestavo la mia voce in diversi spot pubblicitari e telefonavo tutti i giorni al centralino di una piccola emittente locale milanese per partecipare ai loro giochi in diretta.
Avevo un solo obiettivo: registrarmi e riascoltare la mia voce in onda!

Da adolescente mi appostavo sotto la sede di un noto network, come una stalker, con la speranza di conoscere i miei dj preferiti e visitare gli studi.
Volevo sapere tutto sulla radio!
Ripetevo ed interpretavo con enfasi tutto quello che leggevo.. anche le etichette sul retro del flacone dello shampoo.

Il mio destino era già scritto?
Può darsi.. O forse, più semplicemente, idee chiare da sempre, ambizione, preparazione, vocazione e un po' di fortuna.

Ho due cani, un grosso armadio pieno di vestiti, che conservo dagli anni novanta, un grande cerchio appeso al soffitto in soggiorno (poi vi dirò a cosa mi serve) e tante idee in testa...

Sempre alla ricerca di novità, passo ancora del tempo a ripetere ed interpretare con enfasi le cose che leggo...

Calendario dei post