Hai perso "105 Start-up!"? Riascolta la storia di Marco Bevilacqua, Co-Founder di Reefilla

105 START-UP!

Hai perso "105 Start-up!"? Riascolta la storia di Marco Bevilacqua, Co-Founder di Reefilla

Chi l’ha detto che per ricaricare la tua auto elettrica serve una presa a muro o una colonnina? Reefilla è la startup italiana che cambia il modo in cui è concepita la ricarica con il primo servizio di "Charge Delivery" che consegna l’energia alla tua auto, dove e quando serve.

“Con Pietro e Gabriele, che con me hanno fondato Reefilla, abbiamo pensato come risolvere il problema della ricarica se le colonnine sono poche o risulta difficile trovarle libere” – spiega Marco Bevilacqua, Co-Founder di Reefilla – “Abbiamo costruito un ecosistema che porta la ricarica all’auto, quindi un powerbank particolarmente flessibile per auto che un servizio logistico porta all’auto, ma in maniera predittiva, senza che neanche si debba richiederlo. Conosceremo quindi lo stato di carica dell’auto e la ricaricheremo quando sarà necessario”.

 

Com’è nata l’idea di Reefilla?

 

“Pietro, Gabriele ed io"– racconta Marco Bevilacqua – "Veniamo dal mondo auto perché abbiamo lavorato tutti e tre tanti anni nel settore e, quando nel 2019 ci siamo resi conto che l’auto elettrica non era di là da arrivare, ma era ampiamente già arrivata, abbiamo cominciato a ragionare su quali erano i problemi e quindi di conseguenza le opportunità e poi l’idea è piano piano cresciuta ed è diventata Reefilla che oggi è un vero e proprio progetto”.

 

Come funziona la startup?

 

Reefilla è un mobily charging service che porta energia alle vetture - ovunque queste si trovino e ogni volta che ne hanno bisogno - attraverso un ecosistema di dispositivi di ricarica connessi basati su batterie intercambiabili. La fornitura di energia viene effettuata tramite un furgone elettrico, che trasporta al suo interno questi dispositivi di ricarica: una volta sul posto, l’operatore Reefilla non dovrà far altro che posizionare il dispositivo vicino all’auto, senza ingombrare la carreggiata o i marciapiedi, e collegarlo alla vettura. In questo modo, il dispositivo sarà completamente connesso e gestito direttamente dalla piattaforma cloud della startup che riconoscerà la vettura e avvierà la carica.

“Stiamo lavorando per partire a Milano e probabilmente immediatamente dopo anche a Torino, nella seconda metà del 2022” – spiega Marco Bevilacqua – “Vogliamo inoltre ampliarlo anche a regimi extraurbani, in modo tale da poter coprire anche i piccoli borghi dove magari è anche ancora più difficile che arrivino le colonnine velocemente. In più, in questo momento stiamo lavorando al nostro fundraising, quindi per chi fosse interessato ad investire o accompagnare Reefilla in questa avventura, basta che ci contatti tramite i nostri canali”.

 

Se ti è piaciuta quest’innovativa startup visita il sito reefilla.com e le pagine ufficiali su Linkedin, Instagram e Facebook

Radio 105 sempre con te!

Disponibile su