Music Biz

Vasco Rossi parla dei concerti annullati: "Mi è crollato il mondo addosso"

Il Blasco ha raccontato come si è sentito quando ha dovuto annullare il tour previsto per quest'estate.

Vasco Rossi parla dei concerti annullati: "Mi è crollato il mondo addosso"

Credits: Facebook

Ci aspetta un'estate 2020 senza concerti a causa dell'attuale emergenza sanitaria causata dal Coronavirus. I live torneranno nel 2021 e tra quelli annullati ci sono anche le date di Vasco Rossi.

E proprio il Blasco, ad un'intervista per Il Corriere della Sera, ha spiegato come si è sentito quando ha dovuto annullare il tour. Il cantante ha raccontato di aver provato molta tristezza: "L'impossibilità di avere contatti fisici creava la condizione per cui non si potevano fare concerti nemmeno a giugno. A quel punto mi è crollato il mondo addosso. Per me fare concerti è importante anche dal punto di vista psicologico. Per fare i concerti mi devo tenere in forma, non mi devo lasciare andare: è un motivo per svegliarmi la mattina."

Ma Vasco è anche sceso in campo, insieme ad altri artisti, come, ad esempio Laura Pausini e Jovanotti, per creare un fondo, finanziato da chi ne ha la possibilità, dedicato a tutti i professionisti rimasti senza lavoro, proprio a causa del blocco dei concerti: "In Italia c'è questo concetto che gli artisti sono considerati personaggi tra il circo e l'orchestrina: non sono considerati cultura" ha detto: "Ma il problema è a chi affidarlo: non c'era un'organizzazione, è una cosa abbastanza complicata. Intanto abbiamo pensato ognuno a proteggere i propri: io proteggo i miei collaboratori; penso alla mia squadra, una trentina di persone più o meno. Ognuno pensa ai propri, così siamo sicuri che quello che facciamo arriva."

Ascolta la nostra web radio dedicata a Vasco Rossi!

Interviste

Radio 105 sempre con te!

Disponibile su