Music Biz

Ana Mena a Sanremo: "Amo l'Italia, voglio omaggiare la sua musica"

La popstar spagnola da quattro anni conquista le estati italiane a suon di tormentoni.

Ana Mena canta "Musica leggerissima" in versione spagnola

Ana Mena

Da quattro anni conquista le estati italiane a suon di tormentoni grazie ai brani realizzati con Fred De Palma, Rocco Hunt, che definisce il "suo fratellone" e Federico Rossi. Per lei arrivare al Festival è un sogno che si realizza. Ana Mena presenterà la canzone “Duecentomila ore”, che porta la firma di Hunt, con lei sul palco nella serata delle cover, di Federica Abbate e Zef.

"Ho sempre amato il Festival perché a casa mia c’è un legame forte con la manifestazione grazie a mio padre - dice Ana - mia madre mi ha trasmesso il flamenco, che rappresenta i miei inizi, mio padre invece l’affetto e l’amore per la musica italiana: in casa ascoltavamo Ricchi e Poveri, Matia Bazar, Mina e tanti altri. Sanremo lo seguo da anni in varie forme, in streaming o sui social. Da due anni provo a partecipare e questa volta è andata alla grande". Per lei, che ha già ottenuto 36 dischi di Platino, 2 dischi d'Oro e vanta oltre 5 milioni e mezzo di ascoltatori mensili su Spotify, un po' d'ansia sanremese si fa comunque sentire: "Sono un po’ nervosa, non dormo da due notti. Non vedo l'ora di cantare su quel palco, la grande paura che ho è quella di emozionarmi prima dell'esibizione. Sono soprattutto molto felice e grata".

Interviste

Radio 105 sempre con te!

Disponibile su