Tutto News

Aggiornato ancora il modulo per l'autocertificazione degli spostamenti

È la quarta volta che cambia il modulo, al fine di uniformarsi alle disposizioni del Governo.

Aggiornato ancora il modulo per l'autocertificazione degli spostamenti

Cambia i modulo per l'autocertificazione degli spostamenti per la quarta volta. Ad annunciarlo il capo della Polizia Franco Gabrielli in una nota stampa. La modifica è stata necessaria per uniformare il modulo alle disposizioni del Governo. "Stiamo per editare l'ennesimo modulo di autocertificazione - ha spiegato Gabrielli - che ormai ai tempi del web è stato anche oggetto di ironia. Non lo facciamo perché non sappiamo cosa fare, ma per aggiornarci alle nuove disposizioni. Questo nuovo modulo intercetterà moltissime delle questione che a volte attendono alle specificità delle singole questioni. Noi saremo all'ascolto, i cittadini ci aiutino ad essere sempre più corretti e attenti alle loro esigenze". Fino al 24 marzo sono stati 110mila i denunciati che hanno violato le regole dell'isolamento forzato a causa del Coronavirus

Il capo della Polizia ha aggiunto: "Ci sono le straordinarie persone che combattono negli ospedali e poi c'è un'altra battaglia che vede impegnati i nostri uomini, quella di spezzare la catena del contagio, perseguendo i furbi, chi con comportamenti sbagliati può vanificare gli sforzi che stiamo facendo". E ancora: "La stragrande maggioranza dei cittadini è rispettosa dei divieti, ma c'è un'altra parte che forse non è consapevole dei rischi o è allergica ai divieti e si comporta in maniera negativa. Nei giorni scorsi avevo sottolineato l'esigenza di misure più efficaci e il governo ha fatto un nuovo decreto che, all'articolo 4, introduce un quadro sanzionatorio diverso".

"L'articolo 4 - ha continuato - stabilisce che non c'è più un reato penale, ma un comportamento sanzionabile con un'ammenda che va da 400 a 4mila euro e sarà aumentata di un terzo qualora si usino veicoli, C'è poi una sanzione specifica per violazione di quarantena, con l'arresto da tre a 18 mesi sanzione e il pagamento da 500 a 5mila euro". 

Infine, il capo della Polizia ha annunciato che questa versione del modulo conterrà anche misure regionali, in modo da venire incontro a tutte le necessità territoriali. Il modulo aggiornato sarà disponibile nelle prossime ore. 

In evidenza

VIDEO

WEB RADIO

Radio Festival
 
105 Trap
 
MUSIC STAR Vasco
 
105 Classics
 
Webradio 105 Rap Italia
 
Zoo Radio
 
105 Hits
 
105 InDaKlubb
 
Radio Bau & Co
 
105 HipHop & RnB
 
MUSIC STAR Ligabue
 
105 Miami
 
105 Story
 
MUSIC STAR Elisa
 
MUSIC STAR Michael Jackson
 
MUSIC STAR Coldplay
 
105 2k & More!
 
MUSIC STAR Jovanotti
 
105 Dance 90