TUTTO NEWS

La Cina vuole controllare i robot nello spazio con il pensiero

In ballo progetti top secret che coinvolgono astronauti e IA

La Cina vuole controllare i robot nello spazio con il pensiero

Controllare i robot nello spazio con la sola forza del pensiero? decisamente fantascientifico, ma è a questo che la Cina starebbe lavorando da anni. Nelle prossime missioni spaziali sarà forse possibile manovrare un braccio robot con la mente, grazie all’Intelligenza Artificiale. L’inventore di questa tecnologia, Wang Congqing ha dichiarato che “nelle future missioni spaziali macchine e umani lavoreranno insieme, e non saranno più necessarie tastiere, mouse o joystick, ma solo la mente e gli occhi”. L'idea è quella di applicare la tecnologia nella stazione spaziale cinese di Tiangong per muovere un gigantesco braccio robot attraverso un dispositivo che verrà connesso alla testa dell'operatore. L’uomo-joystick guarderà uno schermo sul quale verranno visualizzate diverse parti del robot, che si illumineranno a intermittenza; all'astronauta basterà posare lo sguardo sulla parte che desidera muovere, e l'apparecchio eseguirà l'ordine telecinetico. Le onde inviate dal cervello allo schermo vengono mediate dall’intelligenza artificiale che interpreta al meglio le scelte dell'operatore e le mette in pratica. Per ora gli esperimenti sono stati condotti solo in laboratorio, ma l’attesa per la supertecnologia cinetica è di grande interesse per il settore cyber spaziale!

Interviste

Radio 105 sempre con te!

Disponibile su