Tutto News

Ecco come cambierà la maternità dal prossimo anno

Lo scopo è quello di migliorare la qualità della vita degli italiani, soprattutto quelli delle fasce più deboli: ecco le novità approvate in commissione Bilancio alla Camera.

Ecco come cambierà la maternità dal prossimo anno

Nella nuova manovra finanziaria sono state inserite alcune misure per la maternità con lo scopo di migliorare la qualità della vita dei cittadini italiani, specie quelli delle classi meno abbienti. Le novità saranno tre: le donne incinte potranno stare al lavoro fino al nono mese di gravidanza, il bonus asili sale a 1.500 euro l’anno e i papà avranno 5 giorni di congedo obbligatorio. I nuovi emendamenti definiti dal Governo sono sul tavolo di discussione in questi giorni e il voto è previsto nelle prossime ore. Le prime due novità sono state presentate dal Carroccio e la terza arriva dall’ex ministra Maria Elena Boschi. “Potremo migliorare la qualità della vita degli italiani e specie della parte più debole con questo pacchetto welfare”, commenta il vicepremier Di Maio.

La prima novità, quindi, riguarda il congedo delle neo-mamme: chiunque voglia, e secondo la valutazione del medico, potrà lavorare anche fino al nono mese di gravidanza e godere dei 5 mesi di maternità dopo la nascita del bambino. Prima, le donne incinte avevano l’obbligo di astenersi dal lavoro uno o due mesi il parto: ora il nuovo emendamento approvato dà la possibilità alle mamme lavoratrici di presentarsi in ufficio fino alla fine del periodo. Questo schema è stato ribattezzato “maternità agile” ed è da considerarsi in alternativa a quello tradizionale.

Il secondo emendamento, invece, alza il bonus asili nido per i genitori da 1.000 a 1.500 euro all’anno. Tale misura sarà valida fino al 2021 e riguarderà l’iscrizione alle strutture dedicate all'infanzia sia pubbliche che private. La terza novità, infine, si riferisce al congedo paternità obbligatorio. Questo passa da 4 a 5 giorni. E, inoltre, i padri potranno astenersi dal lavoro un ulteriore giorno, in sostituzione della madre. Maria Elena Boschi, che ha voluto la proroga per il 2019, ha dichiarato su Twitter di essere soddisfatta, “è solo un piccolo passo - ha detto - ma almeno nella giusta direzione”.

In evidenza

VIDEO

WEB RADIO

MUSIC STAR Elisa
 
105 Hits
 
105 Dance 90
 
105 HipHop & RnB
 
105 Story
 
MUSIC STAR Coldplay
 
105 InDaKlubb
 
105 Miami
 
MUSIC STAR Vasco
 
MUSIC STAR Jovanotti
 
MUSIC STAR Ligabue
 
105 Classics
 
Radio Bau & Co
 
XMas Radio
 
105 2k & More!
 
Zoo Radio
 
Webradio 105 Rap Italia
 

Playlist tutte