Music Biz

J-Ax in quarantena: "Le esperienze così dolorose ci ricordano le cose importanti"

Il rapper milanese ha rilasciato un'intervista dove parla del Coronavirus.

J-Ax in quarantena: "Le esperienze così dolorose ci ricordano le cose importanti"

Credits: Instagram/j.axofficial

In questi giorni è uscita "Supercalifragili", tratto dall'album "ReAle", ma ora J-Ax è a casa in quarantena con la famiglia, ha dismesso i panni di cantante per essere padre 24 ore al giorno, con la speranza che tutto quello che stiamo vivendo a causa del Covid-19 possa essere presto solo un brutto ricordo. Sta bene, fa sapere il cantante. Per fortuna sua madre abita vicino a lui e il clima per il momento è sereno.

Cosa fa tutto il giorno J-Ax? Ecco la sua risposta: "Ho tolto i panni di J-Ax, li ho appoggiati un attimo sulla sedia e sono tornato a essere solo Alessandro. Di giorno faccio il papà e mi occupo di tutti. La notte cerco svago in un podcast fatto anche da me". 

Ammette di essere un po' paranoico e quindi si è autoisolato prima dei decreti. Ammette anche che sta riscoprendo il valore degli amici, che vede virtualmente e ai quali si sente molto vicino. Ha meno voglia di cantare in questo periodo di emergenza e il pensiero va sempre al virus.

"Non so come usciremo da questa emergenza e se andrà davvero tutto bene. Di certo però, con le ossa più o meno rotte, presto riscopriremo la vita e la vedremo con occhi diversi e credo migliori. Dal canto mio, quando penso che me la prendevo per un singolo andato male e mille altre stupidaggini, so che ora non accadrà mai più. La vita, dopo esperienze così dolorose, ci ricorda quali sono le cose davvero importanti". Le cose importanti sono quelle piccole, quelle semplici, quelle che ti fanno capire che sei umano e che ti mettono il sorriso se ci pensi. 

Ascolta la nostra web radio dedicata al rap italiano!

Interviste

Radio 105 sempre con te!

Disponibile su