Music Biz

J-Ax e gli Articolo 31: "Per alcuni eravamo dei pirla colorati"

Il rapper compie 50 anni e in un'intervista ripercorre la propria carriera.

J-Ax e gli Articolo 31: "Per alcuni eravamo dei pirla colorati"

J-Ax

"Mi dicono che questo sia un compleanno importante": inizia così il post condiviso sui social da J-Ax, che oggi - 5 agosto - spegne 50 candeline e che in vista del suo compleanno ha ripercorso la propria carriera in una nuova intervista. Prima con gli Articolo 31 e poi da solista, il rapper milanese è stato ed è uno dei grandi protagonisti della musica italiana. In una recente chiacchierata con il Corriere della Sera, J-Ax ha quindi raccontato alcune parti salienti della sua storia, senza peli sulla lingua e con la sincerità che l’ha sempre contraddistinto. Per rispondere alla domanda se, secondo lui, i rapper di oggi si prendono troppo sul serio, la voce di "Deca dance" ha spiegato: “Anche noi ci prendevamo sul serio, anche se amo l’ironia nella scrittura. C’era chi aveva l’impressione che fossimo dei ‘pirla colorati’ come credo ci abbiano chiamati in un’intervista, ma c’è sempre stata anche roba non colorata. Parlavamo delle stesse cose di cui ora ci si stupisce, quell’immaginario di violenza di strada, misoginia latente che magari arriva solo dalla tipa che ti ha appena mollato e non è misoginia vera, è sempre stato così: non c’è cosa che la generazione precedente non abbia già detto, solo che ora il rap è popolare”.

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da J-Ax (@j.axofficial)

Interviste

Radio 105 sempre con te!

Disponibile su