TUTTO NEWS

Due bambini di 10 e 12 anni querelati per “invasione di edificio”

I bambini cercavano il loro pallone e hanno fatto ingresso in un immobile privato

Due bambini di 10 e 12 anni querelati per “invasione di edificio”

La gente è impazzita. Negli anni ‘90 era un grande classico: si giocava a pallone per strada, nei cortili, ovunque e poteva capitare che un lancio maldestro facesse finire la palla nel giardino dei vicini o peggio sul balcone di uno sconosciuto. Eppure i bambini erano autorizzati da un accordo silenzioso a riprendersi il pallone senza neanche il bisogno di suonare il campanello. Oggi non è più così tant’è che il proprietario di un casolare in provincia di Rimini, che ha colto sul fatto due pericolosi bambini di 10 e 12 anni dentro la sua proprietà, li ha querelati per “invasione di edificio” e i due bambini sono stati sottoposti a interrogatorio alla caserma dei Carabinieri per il presunto reato. Probabilmente i militari si saranno trovati anche spiazzati nel dover mettere alle strette i due sospettati. Il più piccolo e innocente ha confessato di essere entrato nell’immobile per recuperare il prezioso pallone calciato male, mentre il grande ha smentito di essere mai stato dentro l’edificio. Ora la Procura di Bologna dovrà far luce su questo efferato caso di cronaca che sta preoccupando la riviera romagnola. 

Interviste

Radio 105 sempre con te!

Disponibile su