Music Biz

Kanye West chiede scusa a Kim Kardashian per lo “stress”

Il rapper parla della separazione.

Kanye West chiede scusa a Kim Kardashian per lo “stress”

Kanye West e Kim Kardashian

Più di un anno dopo la deposizione dei documenti del divorzio tra Kanye West e Kim Kardashian, segnando la fine di una delle coppie più chiacchierate e ricche del panorama vip, il rapper di Atlanta ora noto come Ye ha rilasciato una delle prime interviste per affrontare le vicende successive alla separazione dalla moglie e madre dei loro quattro figli.

Le scuse di Kanye a Kim

L’artista, che nell’ultimo anno ha dato del filo da torcere a Kim dopo la rottura e ha preso più volte di mira il compagno da lei frequentato fino a quest’estate, Pete Davidson, si è confessato in una lunga intervista per “Good Morning America” durante la quale ha anche chiesto perdono alla ex. “Lei è la madre dei miei figli e mi scuso per lo stress che le ho causato”, ha affermato Kanye West nella chiacchierata con la giornalista Linsey Davis della ABC News, prima di dichiarare: “Mi scuso nonostante la mia frustrazione, perché Dio mi chiama ad essere più forte”. Il rapper ha successivamente fatto sapere: “Ma è importante che nessun altro le causi stress. Ho bisogno che questa persona sia il meno stressata possibile e mantenga la mente sana e calma, per poter crescere al meglio quei bambini”.

“Ho dovuto lottare per la mia voce”

In attesa che vengano definiti i termini del divorzio, per cui è fissato un processo di due giorni che inizierà il prossimo 14 dicembre, durante l’intervista per “Good Morning America” Kanye West ha anche risposto alla domanda se nella crescita dei figli pensa di avere “la stessa voce” in capitolo di Kim. "Ho una voce, ma ho dovuto lottare per essa", ha spiegato West, prima di sottolineare: “Ti fa male quando devi urlare su ciò che indossano i tuoi figli e su altri piccoli dettagli. Tra ciò che stava accadendo a casa mia e ciò che è accaduto con Gap e Adidas è possibile trovare un parallelo”. Il rapper, che ha da poco annunciato la fine della partnership tra la sua Yeezy e Gap, oltre ad aver messo in dubbio i rapporti con Adidas, ha poi detto: “Era una specie di forma di disprezzo verso qualcosa che ho co-creato. Ho co-creato i bambini. Ho co-creato il progetto con Adidas e quello per Gap. Tra queste cose c'è un parallelo, che tocca la discriminazione".

Interviste

Radio 105 sempre con te!

Disponibile su