TUTTO NEWS

Dal 1 giugno si torna al ristorante anche al chiuso e senza limite di persone al tavolo

Sarà possibile anche prendere il caffè al banco o giocare a carte al bar

Dal 1 giugno si torna al ristorante anche al chiuso e senza limite di persone al tavolo

Finora bisognava sperare nel meteo o prendersi un po’ di pioggia e fresco per poter mangiare al ristorante visto che era permesso solo il servizio all’aperto, ma dal 1 giugno sarà possibile pranzare e cenare anche all’interno, novità accolta con il sorriso da chi un dehor proprio non ce l’ha (secondo Fipe-Confcommercio sono il 40% dei ristoranti) Non solo, ma pensate anche ai rifugi di alta montagna dove mangiare fuori diventa un’impresa da compiere con le dita intorpidite dal freddo. Adesso potranno tornare ad accogliere i turisti della montagna. 

Tutti contenti, anche i clienti che sempre da domani potranno stare al tavolo in quanti vorranno e non dovranno più rispettare il numero massimo di 4 commensali. Rivedremo quindi le tavolate di amici e parenti, ma ci saranno ancora e per fortuna delle accortezza da rispettare: disinfezione mani, mascherine sempre addosso tranne quando si mangia, distanziamento tra i tavoli di almeno 1 metro. I locali andranno arieggiati di frequente e i gestori dovranno tenere traccia delle prenotazioni per almeno 15 giorni. Sarà possibile anche organizzare dei buffet, ma non immaginatevi la solita calca di sgomitatori professionisti a cui eravamo abituati. I clienti non potranno toccare il cibo, ma ci deve essere del personale addetto alla somministrazione. Non potrete più abbuffarvi e passare inosservati. Torna ancora la tradizione del caffè al bancone, ma a un metro di distanza tra i clienti. Sarà possibile anche giocare a carte al bar, tenendo indosso la mascherina e igienizzando il mazzo tra un uso e l’altro.

Interviste

Radio 105 sempre con te!

Disponibile su