Come accorgersi se un uomo è violento

Non farti ingannare: questi segnali spesso nascondono una natura violenta.

Come accorgersi se un uomo è violento

Femminicidio” è tra le parole più tristemente note degli ultimi anni. Che la violenza sulle donne abbia origine prevalentemente tra le mura domestiche, nel posto in cui più di tutti dovremmo sentirci amate e protette, va oltre ogni più dolorosa definizione.

Premessa doverosa: i casi di maltrattamenti vanno denunciati alle autorità competenti. La violenza, se la si vuole davvero combattere, non può mai, mai, mai essere giustificata o nascosta come qualcosa di cui la vittima o la sua famiglia devono vergognarsi.

Pur nella complessità e delicatezza del problema, proviamo a capire quali possono essere i segnali d’allarme in grado aiutarci a riconoscere un uomo potenzialmente violento:

- Gelosia malata ed eccessivo senso del possesso. Provare una gelosia “sana” della persona che si ama è una cosa frequente e anche normale. Intollerabile è considerare il partner una proprietà esclusiva, limitandone la libertà di movimento e d’espressione. Tenete d’occhio le reazioni eccessive, sia fisiche che verbali. Fate caso se il vostro uomo inizia a controllarvi e a limitarvi nelle vostre amicizie e se vi accusa senza motivo di tradimenti mai avvenuti.

- Offese e minacce. Se alza violentemente la voce con voi, vi manca di rispetto e non è in grado di affrontare una discussione costruttiva senza minacciarvi, fate suonare i campanelli d’allarme.

- Repentini cambi di personalità. Se due minuti prima vi aggrediva e vi minacciava verbalmente e per poi cercare subito dopo di scusarsi docile come un agnellino, fate attenzione. Spesso sono strategie utilizzate dagli uomini violenti per far leva sui vostri sentimenti, in modo da farvi tornare da loro e magari, purtroppo, passare dalle parole ai fatti.

- Osservate come si comporta con la vostra famiglia e i vostri amici. È maleducato? O al contrario talmente ossequioso da sembrare due persone diverse? In entrambi i casi un atteggiamento che va da un eccesso a un altro può essere sintomo di qualcosa di serio che non va.

- Cerca sempre di mettervi in cattiva luce, di accusarvi o di farvi sentire in colpa. Sono tutti modi per farvi credere che lui ha ragione e voi vi meritate la sua ira e la sua possessività malata. Fino a farvi credere che vi siate addirittura guadagnate le sue botte.

Cosa fare in casi del genere? Il consiglio migliore che mi sento di darvi è di non tenervi tutto dentro e di mettere al corrente della situazione qualche persona a voi vicina e fidata. Inoltre, non fate le eroine, se subodorate una situazione potenzialmente pericolosa allontanatevi o chiedete aiuto. E ricordate: se anche gli atteggiamenti sopra descritti non sfoceranno mai in atti di violenza fisica, non sono attenuanti per rimanere insieme a una persona che vi svilisce, vi umilia e, sostanzialmente, non vi ama.

Allontanatevi comunque, per il rispetto che dovete a voi stesse.

In evidenza

VIDEO

WEB RADIO

MUSIC STAR Coldplay
 
MUSIC STAR Elisa
 
105 Story
 
MUSIC STAR Jovanotti
 
MUSIC STAR Vasco
 
Webradio 105 Rap Italia
 
105 Trap
 
Zoo Radio
 
105 Classics
 
105 2k & More!
 
105 Hits
 
Radio Bau & Co
 
MUSIC STAR Ligabue
 
105 InDaKlubb
 
105 Miami
 
105 Dance 90
 
105 HipHop & RnB
 

Playlist tutte