tutto news

Scozia: licenziano il robot perché inefficiente

È accaduto in un supermercato di Edimburgo: l’umanoide non riusciva ad esaudire le richieste dei clienti

Scozia: licenziano il robot perché inefficiente

Lavorare a stretto contatto con il pubblico non è un’impresa semplice. Lamentele e umori ballerini da gestire, spiegazioni fantasiose da inventare per tranquillizzare i più curiosi, pazienza a palate per stemperare i malumori.

Di sicuro non tutti posseggono i requisiti adatti per destreggiarsi tra la clientela di un supermercato. Sarà stato per questo che in Scozia, precisamente ad Edimburgo, era stato inserito un robot all’interno dell’organico aziendale. Operazione rivelatasi, inaspettatamente, fallimentare. Vediamo come mai.

Iniziamo dal principio, quindi dalle presentazioni: il nome di questo umanoide, ossia robot dalle sembianze umane, è Fabio. Il robot possiede un tronco, due braccia e una faccia espressiva, per questo sembrava avere tutte le carte in regola per lavorare in un supermercato della città, per accogliere i clienti e rispondere alle loro domande. Per comunicare era provvisto di un tablet posizionato sul tronco e poteva muoversi con le ruote.

Ma qualcosa è andato storto, perché a quanto pare Fabio non brillava per simpatia. Come il più svogliato dei dipendenti, il robot dava risposte sommarie ed evasive. Un esempio? Se qualcuno gli domandava dove fossero le birre, lui ribatteva semplicemente: “Nel reparto alcolici”.

Di sicuro qualcuno avrà perso le staffe lamentandosi per la sua scarsa efficienza, perché i direttori del supermercato sono stati costretti a modificare la sua mansione, impiegando Fabio per invitare i clienti ad assaggiare dei cibi. Risultato? Gli umani erano molto più bravi di lui, attirando circa 12 clienti in 15 minuti, contro il robot che ne faceva avvicinare due.

“Le persone lo evitavano” hanno dichiarato i suoi datori di lavoro. Le cose erano diventate ancora più complesse per il rumore elevato nel supermercato, che rendeva difficile per i clienti comprendere il suo linguaggio.

“L’episodio dimostra come sia sempre più necessario programmare i robot sulla base delle esigenze dell’ambiente e delle persone del suo luogo di lavoro”, ha spiegato l’esperto di Robotica sociale Filippo Cavallo, “in modo da ottimizzarne le prestazioni e prolungarne l’uso”.

In conclusione, l’idea che siano gli umanoidi a guidarci nel nostro percorso con il carrello della spesa appare ancora lontana, ma possiamo pensare che sia meglio così.

In evidenza

VIDEO

WEB RADIO

105 InDaKlubb
 
Webradio 105 Rap Italia
 
105 HipHop & RnB
 
MUSIC STAR Jovanotti
 
MUSIC STAR Ligabue
 
Radio Bau & Co
 
105 Hits
 
MUSIC STAR Zucchero
 
105 Dance 90
 
Zoo Radio
 
105 Story
 
MUSIC STAR Prince
 
105 2k & More!
 
105 Classics
 
105 Miami
 
MUSIC STAR Coldplay
 
MUSIC STAR Elisa
 
105 Estate
 
MUSIC STAR Tiziano Ferro
 
MUSIC STAR Pino Daniele
 
MUSIC STAR Vasco
 

Playlist tutte