tutto news

Rifiuta la richiesta di amicizia su Facebook: presa a sprangate

È successo a Pontecagnano, dove un giovane sotto effetto di alcol ha brutalmente aggredito una coppia

Lei rifiuta la richiesta di amicizia su Facebook, lui la prende a sprangate

Una lesione al labbro, la rottura dei denti e gravi contusioni, con una prognosi di 40 giorni. Questa è stata la punizione inferta ad una donna solo perché aveva rifiutato una richiesta di amicizia sul social network più diffuso. Meno gravi le lesioni inferte al suo fidanzato, coinvolto anche lui nell’atto di violenza. L’uomo è stato colpito alla testa, ed è stato dimesso con una prognosi di 10 giorni.

Sembra tutto assurdo ma il fatto è accaduto realmente a Pontecagnano, dove un giovane ha aggredito con rabbia una coppia per motivi davvero futili. Il ragazzo era visibilmente ubriaco e aveva adocchiato la sua vittima un locale di via Italia. Accortosi della presenza del fidanzato, ha trovato opportuno colpirli con una spranga di ferro, mandandoli direttamente al pronto soccorso.

Alla giovane donna è toccata la sorte peggiore: colpita in pieno volto, è stata brutalmente sfigurata.

Sul posto sono subito intervenuti i carabinieri, dopo l’allerta da parte degli avventori del pub.

Le forze dell’ordine hanno accolto la denuncia della coppia deferendo l’uomo, indagato ora per l’accusa di lesioni gravi, che nel frattempo aveva fatto perdere le tracce.

Pare che sia stato proprio il rifiuto della ragazza di accettare una sua richiesta di amicizia su Facebook a scatenare l’ira funesta dell’aggressore, oltre a un diverbio nato con il gestore del locale, il quale lo aveva invitato ad uscire dal pub. Tornato all’attacco e armato di spranga, il malintenzionato ha atteso il gestore al varco, ma si è poi scagliato sulla coppia malcapitata.

“A mali estremi, estremi rimedi” avrà pensato l’aggressore, ma in questo caso il concetto di amicizia gli è leggermente sfuggito di mano.

Interviste

Radio 105 sempre con te!

Disponibile su