tutto news

Non svelano il sesso del figlio/a: “Aspetteremo che scelga da solo/a in quale dei due identificarsi”

Kyl e Brent Myers sostengono la genitorialità “gender creative” e hanno deciso di crescere il/la loro Zoomer senza svelare il suo genere

Non svelano il sesso del figlio/a: “Aspetteremo che scelga da solo/a in quale dei due identificarsi”
Avete mai sentito parlare di genitorialità “gender creative?
Kyl e Brent Myers hanno deciso di crescere Zoomer, il/la loro figlio/a, al di fuori di ogni stereotipo e di ogni genere. Il che significa che la coppia non ha svelato il sesso del/la figlio/a.
All’Huffington Post la madre di Zoomer ha dichiarato:
«Ho deciso di non assegnare un sesso a Zoomer. Aspetterò che scelga da sola/o in quale dei due identificarsi, cosa che di solito succede attorno ai tre o quattro anni, quando la maggior parte dei bambini inizia a indicare se stesso con un pronome maschile o femminile».
Inoltre ha aggiunto:
«Tutto è per tutti. Compriamo vestiti unisex e quando andiamo insieme in un negozio, incoraggiamo Zoomer a scegliere gli indumenti che preferisce, sia dal reparto bambine che da quello per bambini».
 
Solo i parenti più stretti conoscono l’identità di genere di Zoomer. Per il momento i suoi genitori preferiscono che scelga da solo/a i suoi giochi e i suoi vestiti, senza che sia influenzato/a da stereotipi di genere o dagli altri. Kyl e Brent cercano anche in casa di dare l’esempio e si dividono equamente i compiti, senza differenziazione tra mansioni da donna e mansioni da uomo.
Sul loro profilo Instagram Kyl ha scritto:
«Sono Kyl, mamma di Zoomer, Brent è il papà di Zoomer e Zoomer è il nostro incredibile bambino. Io e Brent esercitiamo la genitorialità “gender creative”. Non abbiamo assegnato un genere a Zoomer, non riveliamo il suo sesso a persone che non hanno bisogno di sapere, e usiamo pronomi neutri rispetto al genere per Zoomer (they / them / their). Lavoriamo attivamente per fornire a Zoomer un ambiente che celebri la sua individualità».
 
La coppia per indicare Zoomer ricorre quindi al pronome “they” che in inglese può essere utilizzato anche per definire il genere neutro. Il loro fine? Lasciare che Zoomer possa esprimere se stesso/a anche attraverso la scelta dei giocattoli o dei vestiti che preferisce. In futuro sarà lui/lei a scegliere il suo genere.
La coppia ha scritto su Instagram:
«Inoltre, ci impegniamo attivamente per insegnare a Zoomer la diversità, l'inclusione, l'uguaglianza, l'autonomia e la giustizia sociale».
E se al parco Zoomer incontra un altro bambino i suoi genitori cercano di riferirsi a lui senza usare pronomi di genere. Perché? Per evitare che Zoomer giudichi l’altro in base al sesso.

In evidenza

VIDEO

WEB RADIO

MUSIC STAR Coldplay
 
105 InDaKlubb
 
MUSIC STAR Ligabue
 
MUSIC STAR Pino Daniele
 
MUSIC STAR Elisa
 
MUSIC STAR Tiziano Ferro
 
105 2k & More!
 
Radio Bau & Co
 
MUSIC STAR Vasco
 
105 Classics
 
105 Story
 
105 Miami
 
MUSIC STAR Zucchero
 
105 HipHop & RnB
 
Zoo Radio
 
MUSIC STAR Prince
 
105 Dance 90
 
105 Hits
 
MUSIC STAR Jovanotti
 
Webradio 105 Rap Italia
 

Playlist tutte