Tutto News

Vanessa Incontrada parla del body shaming: "Le donne possono essere perfide"

L'attrice e conduttrice è stata aspramente criticata per il suo aspetto fisico dopo il parto. Ora confessa che a ferirla di più sono stati i commenti delle donne

"Non mi aspettavo tanta cattiveria", confessa Vanessa Incontrada, per anni vittima di body shaming. In molti infatti l'hanno attaccata per il suo aspetto fisico dopo il parto. "È stato un momento duro. Io ero modella, avevo un corpo bellissimo. Poi sono rimasta incinta con una gravidanza problematica", ha confessato al settimanale Grazia.

"Appena nato Isal ho ripreso subito a lavorare, allattavo, ero prosperosa, ma non mi aspettavo tanta cattiveria sui social", ha dichiarato la 39enne, spiegando che il suo corpo era cambiato dopo la gravidanza ma che parte del pubblico ha approfittato di questa circostanza per attaccarla online. A spiazzarla il fatto che a scrivere gli attacchi più cattivi fossero le donne: "I maschi sono più semplici. Le donne possono essere perfide, maliziose e aggressive. E quando non c’è sorellanza su questi temi o non vogliono semplicemente allearsi con te, diventano pericolose e possono farti tanto male".

Ma Vanessa non si è lasciata abbattere e ha continuato a fare il lavoro che sa fare e tanto ama. "Sono e sarò sempre una guerriera - ha detto la modella e conduttrice -. So quello che voglio, ho le idee chiare su quello che mi piace. Se un progetto mi convince, mi butto, rischio".

This page might use cookies if your analytics vendor requires them.