FOTO

Snoop Dogg: così porto la marijuana nelle case degli americani

Successo da record per Eaze, l’APP per la consegna della cannabis a domicilio lanciata dal celebre rapper. Il 12 maggio arriverà “Bush”, il nuovo album interamente prodotto da Pharrell Williams.

Snoop Dogg: porto la marijuana nelle case degli americani. Tempi duri per i cosiddetti “pusher”, gli spacciatori di droga, e in particolare per quelli d’Oltreoceano che hanno scelto il mercato della marijuana. Già, perché la progressiva legalizzazione negli States per scopri terapeutici o ricreativi, ha aperto nuovi scenari economici e lavorativi. Lo sa bene Snoop Dogg, decano del rap game west coast cresciuto dall’asfalto di Los Angeles e lanciato nel 1992 (con il nome di Snoop Doggy Dogg) dal suo mentore Dr.Dre per la stessa etichetta che teneva sotto contratto il suo amico Tupac Shakur, la Death Raw Records del famigerato Suge Knight. L’intraprendente Calvin Broadus Jr., questo il vero nome del rapper, non ha mai nascosto - complici le sue canzoni, i suoi videoclip e i numerosi arresti - la passione per la cannabis, al punto da confessare in diretta Tv di essersi recentemente tolto lo sfizio di farsi una canna in un bagno della Casa Bianca. Ma ammettere di fumarne fino a 80 al giorno (come terapia di un disturbo neurologico, ha riferito l’artista di Long Beach) e diventare uno dei più accaniti sostenitori della legalizzazione non era abbastanza. Per questo, come ha fatto tante volte in passato (cimentandosi con successo nell’industria del porno, in quella televisiva e cinematografica, nel campo del design di automobili e persino in quello degli accessori di lusso per cani), Snoop Dogg ha deciso di investire nel settore passando, come si dice, dalle parole.. ai fatti (!).

“Eaze”, l’APP per la cannabis a domicilio. Icona del rap con un tredicesimo album in arrivo (intitolato “Bush”, interamente prodotto dall’amico Pharrell Williams e impreziosito da una copertina che a proposito di cannabis è a dir poco evocativa), attore brillante amatissimo dal pubblico afroamericano, personaggio Tv, produttore, designer, scrittore, uomo d’affari e papà, Snoop si è alleato a un gruppo di facoltosi e lungimiranti investitori della Silicon Valley, con i quali, alla modica cifra di 10 milioni di dollari, ha messo a punto una pionieristica applicazione mobile, Eaze appunto, che dal primo lancio a San Francisco, in California, ha già conquistato circa 35 “big city” d’Oltreoceano. Il sevizio è semplice: basta avere la prescrizione medica necessaria, iscriversi al servizio e inviare la richiesta di consegna a domicilio, richiesta che secondo gli esperti verrebbe evasa in non più di dieci minuti. Risultato: nei primi tre trimestri di attività, Eaze ha già garantito la consegna di marijuana a oltre 30mila utenti. Un bell’aiuto, sebbene non tutti la pensino così, al controverso sistema sanitario americano. E un fatturato di 104 milioni di dollari.

In evidenza

VIDEO

WEB RADIO

MUSIC STAR Elisa
 
MUSIC STAR Michael Jackson
 
105 HipHop & RnB
 
MUSIC STAR Vasco
 
MUSIC STAR Ligabue
 
105 Estate
 
105 Dance 90
 
MUSIC STAR Coldplay
 
105 Miami
 
Zoo Radio
 
Radio Bau & Co
 
105 Trap
 
Webradio 105 Rap Italia
 
105 Classics
 
MUSIC STAR Jovanotti
 
105 Story
 
105 Hits
 
105 2k & More!
 
105 InDaKlubb
 

Playlist tutte