Music Biz

Fedez sulla donazione al San Raffaele: "Imbarazzante giustificarsi su una cosa fatta a fin di bene"

Il rapper ha parlato delle critiche ricevute dopo la raccolta fatta per la struttura privata milanese.

Fedez sulla donazione al San Raffaele: "Imbarazzante giustificarsi su una cosa fatta a fin di bene"

Credits: Instagram

Anche la raccolta fondi organizzata da Fedez e Chiara Ferragni per l'Ospedale San Raffaele di Milano è stata oggetto di polemiche. Nonostante l'immensa cifra raccolti (più di 3 milioni di euro) e nonostante i nuovi posti letto siano già pronti per il collaudo, che avverrà domani 20 marzo, alcuni hanno attaccato i Ferragnez, accusandoli di aver scelto una struttura privata, quando ce ne sono moltissime pubbliche.

Allora, il rapper, intervistato da Peter Gomez durante lo speciale Sono le Venti, ha deciso di ribattere a queste critiche. "Mi mette un po' in imbarazzo dovermi giustificare su una cosa che è stata fatta a fin di bene, e che sta portando oggettivamente dei risultati che salveranno delle vite" ha precisato Fedez.

"Però, se sono costretto a farlo" ha continuato il rapper: "Abbiamo dato una scala di priorità rispetto a questa campagna. Avevamo due strade: inizialmente la nostra opzione era quella di vagliare un ospedale pubblico, ma anche quella di partire nel minor tempo possibile" e da qui la decisione di iniziare la raccolta il prima possibile: "Perché in questo momento, più celeri si è, più si riescono a portare risultati concreti che riescano ad aiutare ad affrontare questa emergenza."

In realtà, i Ferragnez avevano contattato anche l'Ospedale Sacco di Milano: "Ci siamo messi in contatto con l'Ospedale Sacco tramite il dottor Galli che, però, purtroppo, in quel momento stava gestendo, nel suo ospedale, un'emergenza importante e nonostante mi servissero poche documentazioni, non è stato in grado di mandarmele. Mi sono trovato di fronte ad un bivio: o aspettare diverse settimane, o cercare di andare verso una strada che mi permettesse di farlo nel minor tempo possibile" e da qui, la scelta del San Raffaele: "Non mi pento di questa scelta. Essendo il San Raffaele una struttura privata accreditata al Sistema sanitario nazionale è riuscita a sbloccare i fondi e a gestirli in una maniera che, in questo momento, servirebbe anche agli ospedali pubblici."

Ascolta la nostra web radio dedicata al rap italiano!

In evidenza

VIDEO

WEB RADIO

105 2k & More!
 
MUSIC STAR Elisa
 
Webradio 105 Rap Italia
 
Radio Festival
 
MUSIC STAR Vasco
 
105 Dance 90
 
105 Trap
 
MUSIC STAR Michael Jackson
 
MUSIC STAR Coldplay
 
MUSIC STAR Ligabue
 
105 InDaKlubb
 
105 Hits
 
105 Classics
 
105 Miami
 
Radio Bau & Co
 
105 Story
 
105 HipHop & RnB
 
Zoo Radio
 
MUSIC STAR Jovanotti