Music Biz

Amadeus risponde alle critiche sulla lunga durata di Sanremo 2020

"Vorrei che il vincitore venisse annunciato prima del cappuccino"

Amadeus risponde alle critiche sulla lunga durata di Sanremo 2020

La prima puntata di Sanremo 2020 è terminata all'1:25 circa, mentre la seconda, quasi alle 2. E le polemiche si sono scatenate, soprattutto perché, a mezzanotte, la gara era solamente a metà. Chi ha criticato Amadeus per i troppi ospiti, chi per la lentezza: anche durante la conferenza stampa del 6 febbraio, i giornalisti hanno chiesto al conduttore come pensa di risolvere questo problema.

Amadeus, però, ha chiesto scusa al pubblico, spiegando che sta lavorando per velocizzare le cose: "Siamo andati un po' lunghi, vi chiedo scusa. Lavorerò per asciugare e velocizzare, soprattutto in vista di sabato: vorrei che il vincitore venisse annunciato prima del cappuccino", ha scherzato il conduttore.

"Questo è un festival che viene vissuto in maniera più ampia" ha continuato Amadeus, spiegando che Sanremo 2020 è anche uno show, ma ha promesso di dare più importanza alla gara, soprattutto dato che dal 6 febbraio, si dovranno esibire ben 24 concorrenti: "Chi ha cantato tardi nelle prime serate canterà prima in quelle dopo, ma tutti non possono canatare entro le 11, questo è chiaro. Ma con noi nessun discografico si è lamentato. Nelle prime sere era uno show con la gara, da adesso in poi la gara ha la priorità."

La risposta di Amadeus placherà le critiche?

Interviste

Radio 105 sempre con te!

Disponibile su