TUTTO NEWS

Un virus studiato apposta per uccidere il tumore: iniettato al primo paziente

Uccide le cellule tumorali ed è in fase di sperimentazione

Un virus studiato apposta per uccidere il tumore: iniettato al primo paziente

Parlare di virus è ancora strano in questo periodo storico, ma alcuni scienziati del Centro di ricerca e cura del cancro City of Hope di Los Angeles e della Società biotecnologica australiana Imugene Limited stanno sviluppando un virus buono. Si tratta di un virus oncolitico, cioè un virus che infetta e uccide preferenzialmente le cellule tumorali. Si chiama Vaxinia (CF33-hNIS) e, dopo aver ottenuto risultati pre clinici positivi, i ricercatori hanno annunciato di aver iniettato il farmaco al primo paziente dello Studio clinico di fase 1.
Daneng Li, uno dei ricercatori coinvolti, ha dichiarato: “La nostra ricerca precedente ha dimostrato che i virus oncolitici possono stimolare il sistema immunitario a rispondere e uccidere il cancro, oltre a renderlo più reattivo ad altre immunoterapie. Ora è il momento di potenziare ulteriormente l’immunoterapia, e riteniamo che CF33-hNIS abbia il potenziale per migliorare i risultati per i nostri pazienti nella loro battaglia contro il cancro”.
Vaxinia è un virus del vaiolo geneticamente modificato e di fatto già testato in milioni di esseri umani, poiché era il costituente attivo del vaccino che ha sradicato il vaiolo. Agisce infettando le cellule, replicandosi e uccidendo le cellule tumorali, risparmiando le cellule sane. “Se il farmaco si rivelerà sicuro e ben tollerato - ha concluso l'oncologa Susanne Warner, che ha collaborato al progetto di ricerca – potremmo essere di fronte a un nuovo potente strumento per combattere i tumori, un punto di svolta per la sua potenza e per la sua capacità di reclutare e attivare il sistema immunitario".

Interviste

Radio 105 sempre con te!

Disponibile su