Come risparmiare sull’affitto? Prova a vivere su un treno!

Dormire, lavarsi, studiare, vivere su un treno. Farlo è possibile ed è come essere sempre in vacanza. Parola di Leonie Müller!

Come risparmiare sull’affitto? Prova a vivere su un treno!

Rinuncereste alla vostra vita attuale, alla vostra casa, alle vostre abitudini? Riuscireste a non avere una fissa dimora e a vagare in lungo e in largo per l’Italia?

Leonie Müller, una studentessa tedesca di 23 anni, lo ha fatto: ha deciso di vivere in treno andando su e giù per la Germania per non essere costretta a pagare l’affitto di un appartamento. “Dal primo maggio 2015 sono una senzatetto. Per scelta”, scrive sul suo profilo Instagram.

I treni che prende ogni giorno sono la sua “casa”. Dorme sui sedili, si lava nel bagno comune, usa i tavolini pieghevoli per studiare, scrivere e mangiare. Vive viaggiando Leonie, spesso si ferma per visitare le città e i luoghi della Germania e per incontrare il suo ragazzo, i parenti e gli amici che a volte la ospitano. Ma poi fa ritorno al treno.

In un’intervista a The Washington Post ha raccontato: “Tutto è iniziato con alcune discussioni che ho avuto con il mio padrone di casa. Ho deciso che non avrei più voluto vivere lì. In verità, non volevo più vivere da nessuna parte”.

Con un abbonamento che le permette di viaggiare illimitatamente su tutti i treni del Paese e uno zaino con tutte le sue cose dentro, Leonie ha abbandonato il mondo fisso e ha scelto di vivere in un mondo in movimento: "Leggo, scrivo, guardo fuori e incontro sempre persone gentili. Ci sono un sacco di cose da fare su un treno. È come essere sempre in vacanza", racconta durante un’intervista alla TV tedesca SWR.

Per Leonie vivere su un treno significa anche risparmiare: mentre per l’affitto del suo appartamento doveva sborsare 450 dollari al mese, adesso con 380 dollari compra l’abbonamento del treno.

Ma non è solo il risparmio il suo obiettivo. “Voglio che le altre persone prendano ispirazione da questa mia decisione e inizino a farsi domande su ciò che giudicano normale - ha spiegato. “Non c'è mai una sola strada da prendere, ma sempre diverse. La prossima avventura magari ti sta aspettando ed è proprio dietro l'angolo. Assicurati solo che tu voglia davvero provarla".

Leonie ha scelto di raccontare la sua avventura sul suo travel blog personale “Tya. Wherever you go, there you are” e sull’omonima pagina Facebook. Qui scrive dei suoi viaggi, dei posti che visita e delle sue impressioni, posta fotografie e video dei suoi viaggi. Ed è così entusiasta che ha deciso di basare la sua tesi di laurea su questa insolita esperienza.

Nel suo zaino Leonie ha scelto di portare con sé le cose necessarie: alcuni vestiti, i libri del college, il pc, prodotti per l’igiene e niente più. A molti dei suoi amici l’idea di una vita in viaggio piace molto, altri invece hanno reagito in modo più negativo, forse perché – spiega Leonie – “si sentono offesi dal fatto che metto in discussione il modo ordinario di vivere ordinario”.

Sicuramente una scelta del genere richiede dei presupposti. Ad esempio, come potrebbe farla chi ha dei figli da accudire? O chi ha un lavoro fisso?

Viaggiare ed essere liberi di muoversi come si vuole è certamente un modo di vivere affascinante, ma non facile da realizzare.

Cosa ne pensi?

In evidenza

VIDEO

WEB RADIO

Radio Festival
 
MUSIC STAR Elisa
 
Zoo Radio
 
105 Story
 
MUSIC STAR Jovanotti
 
MUSIC STAR Ligabue
 
Webradio 105 Rap Italia
 
105 Miami
 
105 Hits
 
MUSIC STAR Coldplay
 
105 Classics
 
105 HipHop & RnB
 
MUSIC STAR Vasco
 
105 Trap
 
Radio Bau & Co
 
105 InDaKlubb
 
105 2k & More!
 
105 Dance 90
 

Playlist tutte