Video intervista

Sanremo 2018, Pippo Baudo a 105 Friends: "È stata una lettera che mi è uscita dal cuore"

In collegamento da Sanremo con Aldo Vitali, il conduttore Tv è stato protagonista di una chiacchierata con Tony & Ross.


Pippo Baudo, super ospite della seconda serata di Sanremo 2018, è stato protagonista di una chiacchierata con Tony & Ross a 105 Friends proprio all'indomani del suo ritorno sul palco del Teatro Ariston. In collegamento dall'Hotel Royal, assieme al Direttore di Tv Sorrisi e Canzoni Aldo Vitali, l'istituzione della tv made in Italy ha parlato con i nostri due Dj della sua ospitata nel Festival targato Claudio Baglioni, occasione in cui ha festeggiato il 50esimo anniversario dalla sua prima conduzione della kermesse con una bellissima e commovente lettera dedicata alla manifestazione. 

Una discorso affettuoso nei confronti del Festival con il quale ha ricordato il primo amore, Domenico Modugno, il momento in cui dovette "cacciare" Louis Armstrong, i grandi della musica mondiale che ha portato al Teatro Ariston (uno su tutti: Bruce Springsteen, ma anche Madonna e Whitney Houston), le sue scoperte, come Laura Pausini, Eros Ramazzotti e Giorgia

"Mi è uscito dal cuore - confessa a 105 Friends -, io Sanremo ce l'ho nel sangue. L'ho vissuto personalmente per tante edizioni. È stata una vita bellissima, coronata da grandi affermazioni, incontri e ricordi. Non potevo tralasciare questo passato tornando su quel palcoscenico". 

Come osserva Ross, probabilmente non c'è mai stato un personaggio televisivo popolare e colto allo stesso tempo come Baudo. "La cultura non va pubblicizzata - spiega il conduttore nato a Militello - Non devo mai dire 'faccio un discorso colto'. La cultura deve passare sottocutaneamente. Deve attraversare tutte le fasce del pubblico. Bisogna comportarsi come l'atleta nelle gare di salto in alto: non metti l'asticella subito a tre metri, la mette prima a due, poi a due e un centimetro. Pian pianino, se tu alzi il discorso culturale, raccogli una grande massa ed elevi tutto il Paese che ha bisogno di un messaggio culturale. La cultura è sincerità e conoscenza". 

Cosa significa calcare il palco dell'Ariston per Pippo Baudo? "Appena arrivi ci sono 30 secondi di grande commozione. Ti si blocca il respiro, vai in apnea. È normale. Poi ti rendi conto di stare lì e parti". In questo Sanremo queste emozioni si sono moltiplicate per mille: "C'è stata questa standing ovation, l'applauso non finiva più. Ho dovuto respirare tanto. Non volevo fare un discorso commovente, il tono doveva essere serio, compiaciuto e divertito". 

Aldo Vitali rivela che Baudo è pronto a fare almeno il Direttore artistico di un altro Festival: "Io sono pronto a tutto", dice Baudo. E, in tema di confessioni, spiega che la famosa frase "quello l'ho inventato io" non è sua ma un'invenzione di Gigi Sabani. "Però si addattava molto a me!", ammette. 

Il fatto di essere sempre trattato con toni affettuosi, come fosse un parente, da tutti non lo infastidisce. Anzi, lo onora: "Io faccio parte dell'arredamento di casa, il vero artista deve essere familiare. Non deve essere soltanto per l'élite. Devi appartenere a tutti e tutti devono accettarti. Le mie origini paesane, contadine e provinciali mi sono molto servite". 

In evidenza

VIDEO

WEB RADIO

105 HipHop & RnB
 
MUSIC STAR Coldplay
 
105 Dance 90
 
MUSIC STAR Elisa
 
105 Classics
 
Webradio 105 Rap Italia
 
105 InDaKlubb
 
MUSIC STAR Vasco
 
105 Hits
 
MUSIC STAR Jovanotti
 
105 Story
 
105 Miami
 
MUSIC STAR Ligabue
 
105 2k & More!
 
Zoo Radio
 
Radio Bau & Co
 
105 Trap
 

Playlist tutte