Video intervista

Max Gazzè a 105 Friends: "Vi presento il mio album 'sintonico'"

Il cantautore ha presentato a Tony & Ross "Alchemaya", disco che include anche il brano con cui ha partecipato a Sanremo 2018, "La leggenda di Cristalda e Pizzomunno"


"È un brano che ha una sua magia, una sua alchimia". Così Max Gazzè, ospite di Tony & Ross a 105 Friends, ha definito "La leggenda di Cristalda e Pizzomunno", brano grazie al quale ha conquistato un buon sesto posto ma soprattutto il Premio “Giancarlo Bigazzi” al miglior arrangiamento a Sanremo 2018. Un riconoscimento che il cantautore ha definito "un onore", considerato il grande lavoro dietro il brano e l'album che lo include. "Alchemaya" è infatti un progetto registrato con un ensemble di 50 elementi diretto dal Maestro Clemente Ferrari. 

"La canzone - ha detto Gazzè a 105 Friends - è lì a rappresentare un disco che di per sé è abbastanza particolare perché è interamente in assetto sinfonico, ovvero suonato con la Bohemian Symphony Orchestra di Praga. È un'opera divisa in parti: il primo atto è una narrazione a tema che segue vari percorsi storici; il secondo cd invece contiene delle rivisitazioni totalmente riorchestrate, riarrangiate con l'orchestra sinfonica e sintetizzatori. Per questo c'è questo neologismo 'sintonico' per definire questa fusione di elementi sinfonici ed elementi sintetici". 

La storia narrata da "La leggenda di Cristalda e Pizzomunno": "Questa leggenda, ambientata a Vieste, sul Gargano, è molto bella. Sono venuto a conoscenza e la canzone è nata per la volontà di tirar fuori una storia così romantica. Narra di questo uomo di mare, un pescatore, che viene sempre tentato dalle sirene. Cristalda era l'amata di Pizzomunno. Pizzomunno andava per mare e veniva tentato dalle sirene, ma lui è talmente innamorato che resiste al canto delle sirene, alle loro lusinghe, per tornare dalla sua amata. Finché queste sirene un giorno si arrabbiano, aspettano che Cristalda e Pizzomunno passino sulla spiaggia e, con le catene, trascinano Cristalda in fondo al mare, mentre Pizzomunno, nel tentativo di salvarla, rimane pietrificato dal dolore". 

Una leggenda un po' tragica che però ha un lieto evento: "Ogni cento anni le sirene concedono a Cristalda la possibilità di risalire dall'acqua per reincontrarsi con Pizzomunno, che per l'occasione torna un essere umano. Così i due possono passare la notte assieme fino all'alba". 

Dietro la scoperta di questo bel testo c'è suo fratello Francesco: "Abbiamo fatto proprio un lavoro di ricerca interessante su quelli che sono i percorsi narrati nel primo atto di quest'opera. Lavoro da 20 anni con mio fratello". I due hanno dedicato molta attenzione alla scrittura poetica: "È molto bravo, fa rimare anche le consonanti - ha aggiunto Gazzè parlando del fratello - È molto attento a questo, ma soprattutto al suono delle parole perché queste sono canzoni. Il fatto  di dover vestire questa poesia con delle armonie musicali ti spinge a fare ulteriore attenzione a quella che è la cadenza ritmica di certe parole".

"Alchemaya" verrà presentato dal vivo con quattro concerti in programma la prossima estate in alcuni teatri italiani: il 5 agosto a Roma (Terme di Caracalla), il 7 agosto a Macerata (Sferisterio), il 25 agosto a Taormina (Teatro Antico) e il 2 settembre a Verona (Arena di Verona). "Vent'anni fa non avrei mai immaginato di portare un'opera sinfonica interamente inedita all'Arena di Verona con un'orchestra di oltre 80 elementi", ha confessato Gazzè.

In evidenza

VIDEO

WEB RADIO

MUSIC STAR Ligabue
 
MUSIC STAR Vasco
 
MUSIC STAR Coldplay
 
MUSIC STAR Jovanotti
 
105 Hits
 
105 2k & More!
 
Zoo Radio
 
105 Dance 90
 
Radio Bau & Co
 
XMas Radio
 
105 InDaKlubb
 
105 Miami
 
Webradio 105 Rap Italia
 
105 Story
 
105 Classics
 
105 HipHop & RnB
 
MUSIC STAR Elisa
 

Playlist tutte