Hai perso "105 Start-up!"? Riascolta la storia di la storia di Sara Avanzini, founder di PELOOC

105 Start-up!

Hai perso "105 Start-up!"? Riascolta la storia di la storia di Sara Avanzini, founder di PELOOC

Abbiamo incontrato la prima volta Sara Avanzini, founder di PELOOC, a #SIOS2020. Una startup molto originale che ci aveva colpito, tanto che abbiamo voluto presentarvela anche in onda.

PELOOC nasce da un un’esigenza personale di Sara. Qualche anno fa aveva aperto un account su Instagram che in poco tempo aveva avuto successo. Più aumentavano i follower e più era necessario pubblicare sui social contenuti di maggiore qualità. Il fidanzato di allora – oggi diventato suo marito - si prodigava a scattarle foto ma Sara aveva bisogno di un supporto in più. Pensava di trovare facilmente una soluzione sul web. In effetti c’è un servizio e una app ormai per tutto, figuriamoci se qualcuno non si era inventato un’app per trovare nei paraggi qualcuno in gamba in grado di scattarle una buona foto.

E invece quell’app non c’era ancora… e così Sara ha deciso di inventarla!

PELOOC è nata per diventare una specie di “Uber della fotografia”. Funziona in maniera semplicissima: attraverso una mobile app mette in contatto “Photolovers” (coloro che hanno bisogno di essere fotografati) e “Phototakers” (ovvero appassionati di fotografia di tutti i livelli).

L’app è gratuita. Come accade per le app legate ai servizi di car e bike sharing, è possibile visualizzare una mappa che mostra i Phototakers disponibili in quel momento nella propria zona e prenotarli all’istante o per una data e orario diversi.

E’ possibile scegliere tra Phototakers che realizzano fotografie con lo smartphone e quelli che utilizzano macchine fotografiche e vedere i prezzi proposti da ciascuno.

Sara ci tiene sempre a sottolineare che i Phototakers presenti su PELOOC non sono fotografi professionisti ma persone con una buona conoscenza della fotografia online e con gusto. Per questo possono offrire il loro tempo e servizi a prezzi molto più vantaggiosi.

PELOOC è dunque un’ottima soluzione, budget friendly e disponibile in qualsiasi situazione, per influencer, micro-influencer e anche persone comuni che hanno a cuore la propria immagine sui social e sono stanche di pubblicare “tramonti storti, panorami sfocati, selfie controluce…”.

Tutte le info su: https://pelooc.com/

Podcast

Radio 105 sempre con te!

Disponibile su