Hai perso "105 Start-up!"? Riascolta la storia di Luca Manara, Ideatore di WhiteJar

105 START-UP!

Hai perso "105 Start-up!"? Riascolta la storia di Luca Manara, Ideatore di WhiteJar

In un mondo sempre più digitalizzato e interconnesso, garantire la sicurezza dei dati e dei prodotti digitali è una priorità assoluta per tutte le Aziende.

Dal 2020 infatti, lo scenario della sicurezza informatica è profondamente cambiato. Lo smart working e l’accesso da remoto ai sistemi aziendali, insieme alla proliferazione di piattaforme e di servizi online, hanno accelerato il percorso di digitalizzazione delle Aziende, non sempre pronte ad accogliere il cambiamento. A causa di questa accelerazione anche i protocolli di sicurezza informatica sono stati spesso forzati con un aumento esponenziale delle loro vulnerabilità (L'Italia oggi è al secondo posto in Europa per numero di attacchi). Gli attacchi che ne sono conseguiti e le ripercussioni sull'ecosistema globale hanno dimostrato quindi la necessità di aumentare le difese informatiche attraverso l’impiego di ogni mezzo oggi a disposizione.

Da questo presupposto nasce WhiteJar, la Business Unit dedicata alla Cybersecurity di AppQuality, azienda che esiste per creare soluzioni digitali efficaci e user-centriche facendo leva sulla potenza del Crowd. La startup utilizza le competenze degli hacker etici certificati (“hacker buoni”) per contrastare gli attacchi dei cybercriminali, in crescita durante i periodi di festività a causa dell’aumento di acquisti online. Lealtà, affidabilità e competenza sono quindi, sono i presupposti su cui si fonda la Community di esperti di Cybersecurity e che permettono a WhiteJar di instaurare rapporti di fiducia con le Aziende. È proprio dalla sicurezza del trust infatti, che nasce la collaborazione tra i professionisti che puntano a combattere il crimine informatico.

 

Come utilizzare WhiteJar per difendersi?

 

“WhiteJar è innanzitutto una soluzione per aziende che possono avere un’arma in più per difendersi dagli attacchi informatici" – spiega Luca Manara, Ideatore di WhiteJar – "La startup può essere utilizzata sfruttando una piattaforma di collaborazione in cui è possibile ingaggiare direttamente questi hacker etici, chiedendogli di simulare un attacco hacker contro la tua azienda. In questo modo si è in grado di risalire alla potenziale presenza di vulnerabilità o di processi che non funzionano, per andarli a correggere ed essere più protetti rispetto agli attacchi degli hacker cattivi”.

 

Perché un’azienda dovrebbe affidarsi a WhiteJar?

 

Nessun Business che sfrutti le potenzialità della tecnologia sfugge oggi al crimine informatico. Proprio per questo WhiteJar è il player ideale a cui affidare la gestione delle Campagne di ricerca delle vulnerabilità dei sistemi, perché offre un servizio innovativo che garantisce l’accesso immediato a una vasta rete di professionisti dell’Hacking Etico, pronti a individuare i problemi e a proporre soluzioni di remediation efficaci.

Ecco di seguito alcuni buoni motivi per mettere al sicuro il tuo Business con WhiteJar:

-Rapporti di fiducia: la fiducia che le Aziende ripongono nell’eticità delle persone a cui affidano il controllo della sicurezza dei loro sistemi è il requisito alla base del lavoro degli esperti certificati della Community di WhiteJar

- Competenze certificate e recruiting: la procedura di reclutamento prevede una fase di verifica del documento di identità, delle certificazioni e della fedina penale richiesti a ciascun Hacker ai fini dell’ammissione alla Community.

- Contatto immediato con gli esperti: l’attivazione dei professionisti della Community avviene tramite una Campagna aperta sulla piattaforma che può essere rivolta a tutti gli iscritti o riservata a una selezione di specialisti.

- Sistema di comunicazione integrato: per una migliore comunicazione asincrona, contestuale e in tempo reale, la piattaforma si integra con i più moderni sistemi di gestione di comunicazione aziendale.

- Controllo totale: il supporto e l’affiancamento costante del Team di esperti WhiteJar aiutano a prevenire gli attacchi e a intervenire in maniera tempestiva in caso di pericolo o vulnerabilità accertate.

- Compliance normativa: la piattaforma è sviluppata conformemente alle più importanti e moderne common practice di Cybersecurity.

 

Come si fa ad evitare queste “cyber truffe”?

 

“Il web è pieno di queste minacce" – racconta Luca Manara – "Cliccando su un punto sbagliato di un sito ci si può ritrovare in aree dove è facile cadere in attacchi di questo genere. Quando si presentano avvenimenti di questo tipo è importante, ovviamente farsi venire dei dubbi su tutto ciò che sembra troppo scontato o inverosimile, e inoltre, provare a partire dalla fonte…Ad esempio, se ti viene detto che hai vinto un viaggio, è fondamentale non partire dal processo che ti viene presentato in quel determinato momento, ma partire dal sito dell’agenzia di viaggi e verificare che quanto ti è stato  riferito corrisponda alla realtà”.

Se ti è piaciuta quest’innovativa startup, hai un’azienda e vuoi mettere alla prova la sicurezza web del tuo sistema, visita il sito whitejar.io

Radio 105 sempre con te!

Disponibile su