Hai perso "105 Start-up"? Riascolta la storia di Enrica Arena Founder di Orange Fiber

105 start-up

Hai perso "105 Start-up"? Riascolta la storia di Enrica Arena Founder di Orange Fiber

Orange Fiber è un’azienda che ha brevettato e prodotto un tessuto a partire da ciò che resta di un’arancia dopo aver bevuto una spremuta: la sua buccia e i suoi scarti. Quando fantasia e conoscenza si mescolano il risultato è spesso sorprendente, d’altronde, l’ingegno umano ci stupisce da secoli per la sua sottigliezza e audacia!

Enrica Arena e Adriana Santanocito, fondatrici di Orange Fiber, rendono onore così ad un frutto iconico della loro isola di appartenenza: la Sicilia. Nel 2014 il progetto decolla da Catania per raggiungere -nel corso degli anni- gli uffici di notissimi marchi: da Ferragamo a E. Marinella fino ad H&M.

Proprio il brand di abbigliamento svedese ha conferito loro il Global Change Award nel 2015 come una delle migliori start-up nell’industria della moda per la salvaguardia del pianeta.  

Ma esattamente come si trasforma un’arancia in un pezzo di stoffa?

Enrica Arena, founder dell’azienda, spiega che tutto nasce dall’estrazione della cellulosa a partire dagli scarti degli agrumi. La cellulosa, simile per consistenza alla carta, viene trasformata in fibra e successivamente filata, il filo viene poi trasformato in tessuto. Il processo è simile a ciò che avviene ricavando dalla polpa degli alberi il Modal o la Viscosa, altre stoffe di origine naturale e per questo maggiormente sostenibili rispetto a quelle ricavate da plastiche.

Insomma, questo modello di business ha nobili intenti e grandi potenzialità: si impegna per un processo di trasformazione dei materiali sostenibile nelle varie fasi della filiera produttiva, consente lo sfruttamento rispettoso delle risorse della nostra penisola, aiuta a volere più bene al nostro pianeta e al nostro corpo.

Per informazioni: Orange Fiber • Tessuti sostenibili dai sottoprodotti del succo di agrumi.

Podcast

Radio 105 sempre con te!

Disponibile su