Music Biz / Foto

Justin Bieber, da teen idol a popstar

Il suo ultimo album "Purpose" ha fatto impazzire i, e soprattutto le, "beliebers", e il suo tour ha registrato numeri da paura. Ora, dopo la tappa di Bologna, torna per gli I-Days 2017.

L’ultimo tour di Justin Bieber, il "Purpose World Tour", è letteralmente un trionfo. Qualche settimana fa il sito Billboard aveva fatto i conti dei biglietti venduti: 2,2 milioni in tutto il mondo, per 200 milioni di euro di incasso, senza contare i concerti più recenti. Questa monumentale tournée (di cui potete vedere alcune foto nella gallery) che era partita nel marzo del 2016 a Seattle negli Stati Uniti, lo ha portato in giro per le Americhe, l’Europa, l’Oceania, e ora lo vedrà tornare per un’attesissima data agli i-Days di Milano. Lo spettacolo di Milano è già uno dei più attesi dell’estate italiana, una serata da urlo con Bieber, il dj olandese Martin Garrix e l’astro nascente finlandese Alma, con Radio 105 come partner.

"Purpose" è stato una benedizione per la carriera di Justin Bieber: quando il disco è uscito, nel 2015, la popstar canadese veniva da un paio di anni molto difficili, tra arresti, intemperanze, problemi personali di ogni tipo. Ma già quando è uscito il primo singolo, "What Do You Mean", abbiamo capito che il vero Justin Bieber era tornato e che faceva sul serio, con alleanze con i migliori produttori e creativi in circolazione, da Diplo e Skrillex. Con loro aveva anche lavorato alla hit "Where Are Ü Now". "What Do You Mean" schizzò subito in testa a tutte le classifiche, seguita dalla ballad "Sorry" e da "Love Yourself", anche queste al numero uno, successi che hanno fatto di Justin il primo artista a piazzare tre singoli dallo stesso album in cima alle classifiche dai tempi di Justin Timberlake nel 2006.

Il tema di "Purpose", di maggior parte delle sue canzoni (e delle interviste rilasciate durante la promozione) era proprio la redenzione, la storia di un ragazzo che era caduto in basso e che aveva deciso di rialzarsi. Le cadute (di stile e legali) per Justin Bieber non sono mancate anche nei due anni successivi all’uscita di "Purpose", che però lo ha fatto tornare a essere uno degli artisti più amati dal mondo, togliendogli anche l’etichetta di cantante per adolescenti che lo aveva seguito per la prima parte della sua carriera. Ora tutti vogliono lavorare con lui, dai Major Lazer con "Cold Water", a Luis Fonsi e Daddy Yankee, che lo hanno voluto per il remake anglofono di "Despacito".

In evidenza

VIDEO

WEB RADIO

MUSIC STAR Elisa
 
Zoo Radio
 
105 InDaKlubb
 
MUSIC STAR Pino Daniele
 
MUSIC STAR Jovanotti
 
105 Hits
 
MUSIC STAR Coldplay
 
Webradio 105 Rap Italia
 
MUSIC STAR Ligabue
 
105 HipHop & RnB
 
105 Dance 90
 
Radio Bau & Co
 
105 Story
 
105 Estate
 
MUSIC STAR Prince
 
MUSIC STAR Zucchero
 
105 2k & More!
 
105 Classics
 
MUSIC STAR Vasco
 
MUSIC STAR Tiziano Ferro
 
105 Miami
 

Playlist tutte