Tutto News

Arrivano le cannucce che si mangiano (anche)

Si chiamano Canù ed è un'idea italiana adatta anche ai celiaci...

Arrivano le cannucce che si mangiano (anche)

Dal momento che entro il 2021 la plastica monouso (finalmente) non esisterà più, bisogna trovare un'alternativa anche per le cannucce...

A risolvere questo problema ha pensato un'azienda italiana inventando Canù, una originale cannuccia commestibile a base di riso e mais, gluten free e senza OGM, completamente biodegradabile. 

L'azienda in questione è la Cooperativa Campo di Fossombrone nelle Marche, che si occupa di agricoltura biologica e ha lanciato i primi pomodori bio in lattina. L'azienda, che produce pasta, ha pensato di utilizzare le materie prime già trattate.

Ma come nasce l'idea? Lorenzo Massone, presidente della Cooperativa Campo, ha raccontato che l'idea è nata ascoltando sulla bbc l'intervista di un ristoratore di Bristol in cerca di alternative sostenibili alle cannucce di plastica. Così l'azienda ha deciso di tentare l'impresa, utilizzando la pasta forata e adattando il formato all'uso desiderato: così è nata Canù.

Il colore naturale è quello tipico della pasta, ma è anche possibile colorare facilmente le cannucce utilizzando ingredienti alimentari (come le lenticchie).

Canù è già in fase di sperimentazione in alcuni locali e, se l'idea dovesse funzionare, si può anche pensare ad un sistema di raccolta dell'usato come si fa già per l'olio.

(Credits photo: canustraws.it)

Interviste

Radio 105 sempre con te!

Disponibile su