Video intervista

Federico Moccia e Mirko Trovato a 105 Mi Casa: "Anche senza il telefono ci si diverte"

Ospiti di Max Brigante, il regista e il giovane attore hanno presentato "Non C'è Campo", film nelle sale dal 1° novembre.


A 105 Mi Casa sono passati Federico Moccia e Mirko Trovato. Lo scrittore, in questo caso regista e sceneggiatore, e il giovanissimo attore hanno presentato a Max Brigante "Non C'è Campo", nuovo film nelle sale dal 1° novembre che, come da tradizione per Moccia, racconta l'universo giovanile e le sue dinamiche. In questo caso al centro della storia ci sono le vicende di una scolaresca.

"Il film parla di alcuni ragazzi che vanno in gita scolastica a Scorrano, in Puglia, - spiega Trovato - dove si ritrovano ad affrontare la realtà perché lì non prende il telefono. Vedrete che si disperano". I problemi di ricezione, tuttavia, incentiveranno una comunicazione diretta e senza filtri con imprevedibili reazioni, segreti inconfessabili e molto altro. Una cosa che è successa veramente sul set, come hanno raccontato i due ospiti, visto che a Scorrano i telefoni avevano seriamente dei problemi (!). 

Se nella finzione interpreta l'alunno in crisi, Mirko in realtà sa vivere anche senza dispositivi mobili: "Sono un ragazzo molto tecnologico. Uso molto i social e mi piace condividere i momenti particolari della mia giornata. Tuttavia, se dovessi trovarmi in una situazione in cui 'non c'è campo', metterei da parte il telefono e vivrei, mi guarderei intorno". 

Per la prima volta Federico Moccia non parte dai suoi romanzi per creare un film, ma da una sceneggiatura originale: "Il soggetto era una'idea di Francesca Cucci, che poi ha lavorato con Chiara Bertini. Hanno presentato questa sceneggiatura a Marco e Nicola De Angelis e loro hanno deciso di farne un film. Così mi hanno chiamato per fare il regista-sceneggiatore e mettere a posto un po' questa storia. Mi è piaciuto. È più facile non avere un immaginario già preconfezionato, sei più libero. I tuoi personaggi invece li vedi tanto, perché hai già scritto pagine e pagine". 

Ma come fa Federico a raccontare così bene i giovani? "Credo che il suo segreto sia sentirsi come un ragazzo per far funzionare una cosa - l'opinione di Trovato - Posso dire di essermi trovato subito a mio agio con lui. Federico ha un fanciullino dentro". 

A dimostrazione di questa sintonia, Moccia racconta com'è andata sul set: "In questo caso è stato sicuramente utile usare loro rispetto a tutto quello che era stato scritto. La cosa più bella è quando il personaggio diventa reale. Ogni tanto li guardavo e gli chiedevo: 'ma questa cosa vi convince? Questa cosa la direste?'. Quelli che hanno già visto il film mi hanno detto che sembra un grandangolo su un gruppo di ragazzi ed io non ho fatto altro che fotografarli". 

Il regista rivela anche qual è per lui il senso dominante del film: "Ritrovarsi essendosi persi. Questi ragazzi si sono persi delle cose che noi avevamo e che non hanno avuto modo di vivere naturalmente. Il dover fare una dichiarazione a una ragazza davanti a scuola perché non c'era la possibilità di mandare il messaggino. È una bellissima adrenalina romantica che in questo film è presente, sia per grandi, sia per giovanissimi". 

Perché andare a vedere "Non C'è Campo" al cinema? "Può sensibilizzare i ragazzi: anche senza il telefono ci si può divertire", parola di Mirko Trovato. 

In evidenza

VIDEO

WEB RADIO

105 InDaKlubb
 
MUSIC STAR Elisa
 
105 Estate
 
Zoo Radio
 
MUSIC STAR Zucchero
 
MUSIC STAR Prince
 
MUSIC STAR Ligabue
 
105 HipHop & RnB
 
105 2k & More!
 
MUSIC STAR Tiziano Ferro
 
105 Hits
 
Radio Bau & Co
 
MUSIC STAR Coldplay
 
105 Dance 90
 
MUSIC STAR Pino Daniele
 
Webradio 105 Rap Italia
 
MUSIC STAR Vasco
 
MUSIC STAR Jovanotti
 
105 Classics
 
105 Story
 
105 Miami
 

Podcast tutti

Playlist tutte