Hai perso "105 Start-up!"? Riascolta la storia di Andrea Cavagna, co-founder di “Sfridoo”

105 Start-up!

Hai perso "105 Start-up!"? Riascolta la storia di Andrea Cavagna, co-founder di “Sfridoo”

Sfridoo è una start up che si occupa di “economia circolare”.

“Secondo la definizione della Ellen MacArthur Foundation economia circolare «è un termine generico per definire un’economia pensata per potersi rigenerare da sola. In un’economia circolare i flussi di materiali sono di due tipi: quelli biologici, in grado di essere reintegrati nella biosfera, e quelli tecnici, destinati ad essere rivalorizzati senza entrare nella biosfera». L’economia circolare è dunque un sistema economico pianificato per riutilizzare i materiali in successivi cicli produttivi, riducendo al massimo gli sprechi.” (da sfridoo.com)

Nata nel 2017, Sfridoo aiuta le imprese nella transizione verso la circular economy. È la prima piattaforma dove le imprese si incontrano per comprare e vendere scarti, sottoprodotti, avanzi di magazzino e cespiti aziendali.

Si tratta, ci spiega Andrea Cavagna co-founder della start up, di un network di economia circolare che si avvale di strumenti innovativi che sfruttano la potenza del cloud e delle ultime tecnologie per il settore del waste management.

L’idea è nata dalle precedenti attività di architetto di Andrea e dei suoi soci. Vedendo quanti scarti c’erano nei cantieri che venivano portati in discarica è nata l’idea di trovarne un utilizzo più virtuoso.

Il nome della start up deriva dal termine “sfrido” che indica proprio il residuo della lavorazione di materiali e prodotti vari. La mission del team di Sfridoo è quella di togliere la parola “rifiuti” dal vocabolario delle aziende. Quello che può essere rifiuto per altri può essere “materia prima”.

Il guadagno è sia economico che ambientale. Al posto di pagare per lo smaltimento, l’azienda non solo non paga più ma in alcuni casi guadagna dai propri scarti.

Tutte le info su sfridoo.com

Podcast

Radio 105 sempre con te!

Disponibile su