Hai perso "105 Start-up!"? Riascolta la storia di Onofrio Pirrotta, co-founder di Sylvalgae Srl

105 START-UP!

Hai perso "105 Start-up!"? Riascolta la storia di Onofrio Pirrotta, co-founder di Sylvalgae Srl

È tornata “105 Start-Up”! La rubrica di Radio 105 dedicata alle piccole/medio imprese italiane, condotta da Annie Mazzola e Alessandro Sansone.

In questo nuovo appuntamento, parliamo di Sylvagae Srl, una startup innovativa nata nel 2020 sulla base di cinque anni di attività di ricerca scientifica sulla tecnologia delle microalghe presso l'Università di Modena e Reggio Emilia.

Sylvagae Srl si occupa di progettazione, sviluppo e produzione di sistemi di coltura per alghe, microalghe (fotobioreattore) alimentati con mezzi di crescita sintetizzati a partire da scarti industriali o urbani, monitorati mediante l’utilizzo di software basato su algoritmi di intelligenza artificiale. In sostanza si tratta della realizzazione di un fotobiereattore automatizzato che permette di industrializzare la capacità delle alghe di proliferare in ambienti inquinati così da convertire scarti industriali o urbani in biomassa algale, garantendo una produzione continua a bassi costi energetici.

Queste le parole di Onofrio Pirrotta, co-founder di Sylvagae Srl:

“Ci siamo accorti che nei rifiuti, smaltiti con costi incredibili oppure versati nei corsi d’acqua, inquinando, erano già contenute tutte le sostanze di cui le alghe si possono nutrire. Abbiamo pensato quindi di sfruttare tutti i nutrienti presenti in molti di questi rifiuti urbani e industriali, per far crescere le microalghe che, una volta coltivate, possono essere trasformate in bio-plastica, bio-diesel, bio-gas etc…”

Ci sono delle alghe specifiche da utilizzare per la creazione di queste materie prime?

“Dipende dalla matrice biologica dei rifiuti di partenza perché il contenuto di questi può essere più o meno adatto a coltivare una specie piuttosto che un’altra, e dall’obbiettivo della conversione” – racconta Onofrio Pirrotta – “Alcune specie, quindi, saranno più ricche di contenuti che verranno trasformati facilmente in biocarburanti, altre potranno essere usate per la cosmesi o per la farmaceutica, altre ancora per l’industria alimentare...come la spirulina”.

“Quello che facciamo noi” – continua Onofrio – “È cercare di trovare soluzioni rinnovabili e sostenibili affinché la natura torni a sorridere e si riprenda i suoi spazi”

Se ti è piaciuta quest’innovativa startup, visita il sito sylvalgae.com e le pagine ufficiali su Facebook, Instagram e Linkedin

Podcast

Radio 105 sempre con te!

Disponibile su