Hai perso "105 Start-up!"? Riascolta la storia di Antonio Augeri, CEO e Co-founder di Ogyre

105 START-UP!

Hai perso "105 Start-up!"? Riascolta la storia di Antonio Augeri, CEO e Co-founder di Ogyre

Ogyre è la prima azienda in Italia a fare del suo core business il “fishing for litter”, ovvero un modello virtuoso che punta a ripulire i mari dalla plastica grazie all'aiuto dei pescatori che - regolarmente remunerati - pescano i rifiuti dal mare e li portano a riva.

Il nome della startup deriva da “Ocean Ogyres”, correnti oceaniche circolari fondamentali per l’ecosistema, oggi purtroppo note per intrappolare la plastica in enormi isole di rifiuti.

<<La missione di Ogyre>> racconta Antonio Augeri, CEO e Co-founder di Ogyre << È quella di pulire il mare attraverso le persone e la tecnologia. Tramite la nostra piattaforma le persone e le aziende possono contribuire a finanziare i pescatori per la raccolta dei rifiuti con il “fishing for litter”, una pratica che consiste nel portare a terra i rifiuti durante la normale attività di pesca>>.

Questi rifiuti di plastica, con il contributo di alcune ONG, vengono stoccati per essere riciclati e trasformati in nuovo materiale. Un modello circolare che chiude il cerchio con la realizzazione di costumi da bagno “plastic-positive”, prodotti con un filato ricavato proprio dalla plastica.

Con Ogyre, chiunque ha la possibilità di agire direttamente e in modo concreto per la salvaguardia del mare, tramite la raccolta di chili di plastica dal mare o con l’acquisto dei loro prodotti come costumi, borraccia o piumino, il cui ricavato sostiene il finanziamento dei pescherecci.

 

Se ti è piaciuta quest’innovativa startup e vuoi dare un aiuto concreto per rimuovere la plastica dal mare, visita il sito ogyre.com

Podcast

Radio 105 sempre con te!

Disponibile su