Music Biz

Harry Styles conquista la copertina di Vogue USA ma la foto in abiti femminili scatena la polemica

Tra i detrattori del cantante c’è anche Candace Owens, attivista conservatrice americana.

Harry Styles conquista la copertina di Vogue USA ma la foto in abiti femminili scatena la polemica

Credits: Twitter

Harry Styles è sempre stato un artista molto particolare, non solo per la sua musica ma anche per il suo look molto gender-fluid. Adesso il cantante sta facendo molto discutere per la copertina di Vogue USA dove è stato immortalato in abiti da donna. Innanzitutto, bisogna sottolineare che Harry è il primo cover boy di Vogue America e questo dovrebbe rappresentare un grande traguardo per lui, una conquista che evidentemente ha voluto personalizzare per lasciare il segno.

Se questo era il suo intento, ci è riuscito alla grande, ma non senza polemica. Questo sponsorizzare la moda gender-fluid, infatti, non è andato giù a molte persone che hanno sommerso Styles di critiche. Tra le prime ad attaccare l’artista c’è Candace Owens, attivista conservatrice e sostenitrice di Trump che su Twitter ha scritto in proposito: “Non esiste società che possa sopravvivere senza uomini forti. L’Oriente lo sa bene. In Occidente, la costante femminilizzazione dei nostri uomini, proprio nello stesso momento in cui il Marxismo viene insegnato nelle nostre scuole, non è una coincidenza. Ridateci gli uomini virili”.

Le parole dell’attivista hanno scatenato la polemica sui social perché in sostanza ha accusato Harry Styles di non essere abbastanza uomo. Sono intervenuti nella vicenda anche tanti personaggi famosi, come l’attore Elijah Wood: “Penso che tu non conosca più la definizione di cosa sia un uomo – ha commentato l’attore – la mascolinità da sola non definisce un uomo”. “Non tentaermi, Frodo!”, ha risposto Candace Owens, rivolgendosi all’attore chiamandolo col nome del suo noto personaggio ne Il Signore degli Anelli e citando, tra l'altro, il personaggio di Gandalf, sostenendo che non poteva perdere questa opportunità per pronunciare questa frase tratta dal suo film preferito.

Tanti altri utenti di Twitter si sono scagliati contro l’attivista, sostenendo che donne e uomini possano indossare ciò che vogliono perché l’abbigliamento non determina l’identità o il carattere di una persona. L’ex degli One Direction probabilmente sapeva che avrebbe scatenato il putiferio con quelle foto, forse l’intento era proprio quello di provocare. A lui, in ogni caso, sembra che le critiche non interessino affatto. Per le foto di Vogue ha indossato abiti creati da Alessandro Michele, direttore creativo di Gucci: “C’è così tanta gioia nel giocare con i vestiti – ha detto il cantante – non ho mai pensato troppo a cosa significhi”. La vicenda, comunque, di certo farà discutere ancora a lungo.

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da @harrystyles

In evidenza

Salmo: le nuove date

Salmo: le nuove date

La data evento di Salmo allo stadio San Siro di Milano, prodotta e organizzata da Vivo Concerti, è ...

 

VIDEO

WEB RADIO

105 Trap
 
105 HipHop & RnB
 
MUSIC STAR Jovanotti
 
MUSIC STAR Elisa
 
105 Dance 90
 
105 2k & More!
 
MUSIC STAR Ligabue
 
105 Hits
 
MUSIC STAR Vasco
 
Webradio 105 Rap Italia
 
105 Story
 
MUSIC STAR Michael Jackson
 
105 Mamacita
 
105 InDaKlubb
 
MUSIC STAR Coldplay
 
105 Miami
 
Zoo Radio
 
105 Classics
 

Playlist tutte